Domenica 24 giugno inaugurazione della nuova Bimbulanza

560

LECCE – L’Associazione Cuore e Mani Aperte Verso Chi Soffre Onlus, che da 17 anni opera in campo socio sanitario, sostituisce il mezzo già in uso dal 2012 con uno nuovo, al fine di garantire trasporti nella massima sicurezza.

Domenica 24 giugno, a partire dalle ore 20, nel piazzale antistante il Duomo di Lecce, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della nuova Bimbulanza, l’ambulanza pediatrica che effettua trasporti gratuiti di minori dalle nostre zone verso i maggiori centri d’eccellenza d’Italia.

A benedire il mezzo sarà l’Arcivescovo Metropolita di Lecce, S.E. Monsignor Michele Seccia.

Alla cerimonia prenderà parte anche il Primo Cittadino di Lecce, Carlo Salvemini.

Il servizio Bimbulanza è stato attivato dall’Associazione Cuore e mani aperte verso chi soffre nel maggio del 2012. Dopo 6 anni di attività, per continuare a operare in condizioni di sicurezza, il vecchio mezzo è stato sostituito da uno nuovo, che verrà presentato alla Comunità locale nella serata di domenica.

Siamo molto commossi – dichiara il presidente Don Gianni Mattia – la Bimbulanza è entrata nel cuore di tanti salentini. La nostra Associazione ha mosso i primi passi nel campo del volontariato ospedaliero esercitato attraverso la clownterapia. Proprio praticando questa forma di animazione da corsia, a contatto con bambini e i loro familiari, ci rendemmo conto che quando i nostri nosocomi non potevano continuare a garantire le giuste cure, e bisognava pertanto spostarsi fuori, talvolta anche in situazioni di emergenza, diveniva difficilissimo trovare la modalità giusta per farlo se non a costo di grandi sacrifici economici. Nacque così l’idea della Bimbulanza, allo scopo di venire incontro a queste famiglie e soprattutto a questi piccoli degenti già provati nella malattia. Fu naturale pensare di dover rendere l’ambiente asettico di una ambulanza in un posto colorato, pieno di personaggi della fantasia, con le lenzuola pitturate. Eravamo convinti che tutto ciò potesse contribuire a rendere meno traumatico quel trasferimento. Il tempo ci ha dato ragione“.

 

Sono stati 6 anni pienissimi – aggiunge Franco Russo, vicepresidente dell’Associazione e responsabile della Bimbulanzaabbiamo affrontato una media superiore ai 30 viaggi all’anno. In ogni periodo dell’anno, a Natale come a Ferragosto, e con ogni condizione atmosferica, col sole battente come con la neve. Non ci siamo risparmiati mai. Gli autisti, tutti volontari, sono sempre stati pronti a partire a qualsiasi ora del giorno o della notte. Il loro impegno, il loro farsi dono non ha eguali! Senza tralasciare il rapporto specialissimo che si è creato con i piccoli pazienti e le loro famiglie. Si è divenuti un unico grande cuore che batte all’unisono. Molte di queste famiglie hanno chiesto di entrare in Associazione in qualità di volontari e collaborano attivamente alle raccolte fondi. Il nostro pensiero in questa giornata di festa va primariamente ai quei piccoli che nonostante abbiano lottato tanto e con grande convinzione, ora ci guardano e ci proteggono da lassù!“.

 

Guardo con grande ammirazione al lavoro quotidiano di Don Gianni, di Franco e dei tanti volontari dell’associazione Cuore e mani aperte verso chi soffre – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salveminie da sindaco della città oltre che da cittadino li ringrazio per il supporto attivo, concreto e la presenza al fianco dei bambini che affrontano percorsi di cura. La Bimbulanza è la concretizzazione visibile dei sentimenti di solidarietà che animano i volontari e i cittadini che hanno contribuito a questa importante impresa”.

 

Durante la cerimonia, come da tradizione per l’Associazione, verranno altresì consegnate due targhe.

La prima alla Donna Coraggio 2018, un riconoscimento assegnato a una donna che nel corso degli ultimi anni ha affrontato con grande determinazione diverse difficoltà soprattutto legate a questioni di salute, senza cedere mai il passo allo sconforto, ma lottando con grande convinzione e riuscendo a vincere la propria battaglia.

La seconda targa sarà quella assegnata alla Bimba guerriera, grande esempio, nonostante la giovanissima età, di forza, coraggio e speranza. Un monito per quanti attraverso un momento di difficoltà.

L’acquisto del nuovo mezzo è stato reso possibile grazie al ricavato del 5×1000 e al contributo di privati cittadini. Per questo l’Associazione invita tutta la comunità a prendere parte alla cerimonia.

Per saperne di più dell’Associazione

Quello della clownterapia e della Bimbulanza sono solo alcuni degli importanti progetti dell’Associazione. Da quattordici anni esiste la Casa di Accoglienza che ospita malati e parenti di degenti del Vito Fazzi; è attivo anche lo Spazio Benessere A Sua Immagine, presso il polo oncologico di Lecce, allo scopo di garantire trattamenti estetici gratuiti a donne e uomini in terapia oncologica e molto altro ancora.