Tito Schipa Music Festival ultimo appuntamento domenica 21

145

LECCE – Si conclude il tour del Tito Schipa Music Festival, iniziato lo scorso 1 luglio a Sanarica e itinerante per 12 Comuni delle Provincie di Lecce e di Brindisi, che ha regalato a turisti e residenti un’estate ricca di appuntamenti con la buona e bella musica nei luoghi storicamente, architettonicamente e paesaggisticamente più affascinanti dell’area ionico-salentina.

Tredici concerti, curati dai docenti e dagli studenti del Conservatorio, ognuno dei quali ha registrato un grande successo, con un pubblico sempre più numeroso che ha saputo apprezzare la bellezza della grande musica proposta all’ascolto.

Il Tito Schipa Music Festival, fortemente voluto dal Direttore M° Giuseppe Spedicati e dal Presidente, On. Dott. Biagio Marzo è stato  organizzato dal Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, con il sostegno della Regione Puglia, Assessorato alla Formazione e al Diritto allo studio, guidato da Sebastiano Leo, con la collaborazione           delle Amministrazioni Comunali di: Sanarica, Melendugno Copertino, Ceglie Messapica, Diso, Cisternino, Andrano, Tuglie, Villa Castelli, Gallipoli, Latiano e Otranto.

La Carta di Intenti per favorire l’Alta Formazione Musicale – in attuazione della Legge Regionale 29 dicembre 2017 n. 67 art. 43, comma 3 “Norme in favore dell’Alta Formazione Artistica e Musicale” – siglata con la Regione Puglia, rappresenta un’opportunità per dar corpo ad un’ ulteriore operazione di interventi di produzione artistica sul territorio con caratteristiche di maggiore sistematicità e strutturazione, permettendo un importante e significativo arricchimento, in termini qualitativi, quantitativi e diffusivi, di quanto già sinora progettato e realizzato dall’ Istituzione.

L’ultimo appuntamento del Festival è previsto ad Otranto, nella suggestiva cornice della Sala Triangolare del Castello Aragonese, Domenica 21 Ottobre alle ore 18.30, e pensata, in accordo con l’Amministrazione Comunale, in occasione del finissage della mostra: ‘900 in Italia – Da De Chirico a Fontana, che da giugno scorso arricchisce con le sue opere le sale al primo piano del Castello.

La serata sarà dedicata ad alcune tra le pagine più importanti e note del repertorio cameristico del 900, il Piano Quintet in sol min di D. Schostakovic, Oracion del Torero di J. Turina e Crisantemi, scritto da G. Puccini in occasione della morte di Amedeo di Savoia. Ad eseguirle l’ensemble costituito da: Francesco Sabato e Alessandra Maglie ai violini, Fernando Toma alla viola, Rosa Andriulli al violoncello e Valeria Vetruccio al pianoforte.

 

 

Ingresso libero al concerto