Le luci di Brindisi. La città a Natale

28

BRINDISI – È stata presentata questa mattina nella sala Giunta di Palazzo di Città la rassegna culturale e di spettacolo «Le Luci di Brindisi. La Città a Natale». L’incontro si è svolto alla presenza del sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, dell’assessore alle Attività produttive e al Turismo, Oreste Pinto, dell’amministratore della Fondazione Nuovo Teatro Verdi, Nicola Zizzi, del direttore artistico del Nuovo Teatro Verdi, Carmelo Grassi, e dell’amministratore unico di Energeko, Antonio Galati.

«Oggi presentiamo un lavoro complesso – ha esordito il sindaco Riccardo Rossireso possibile grazie all’impegno di tutti. Abbiamo costruito un percorso di manifestazioni che realizzasse lo spirito della tradizione e proposte originali, come quella di installare un’opera d’arte luminosa legata a un’icona dell’identità brindisina. Abbiamo adottato un preciso approccio di metodo, quello cioè di distribuire tante iniziative per restituire alla comunità il senso della festa, preferendolo alla scelta di pochi grandi eventi. È il tratto distintivo di una rassegna che ci auguriamo sappia ritrovare al centro la partecipazione delle famiglie».

 

«Il cartellone si pone una duplice finalità – ha proseguito l’assessore Oreste Pinto, quella di sostenere le attività commerciali di una parte nevralgica della città attraverso un programma mirato di animazione artistica, e quella di promuovere la valorizzazione dei luoghi offrendo motivi d’interesse finalizzati a incoraggiare la presenza dei turisti».

 

«Mi piace sottolineare il ruolo della Fondazione – ha sottolineato l’amministratore Nicola Zizziche ha ormai fatto proprio il ruolo di agenzia di servizio per l’Amministrazione comunale grazie a un lavoro di elaborazione di contenuti svolto con cura e professionalità. Un ruolo che si pone, in modo sempre più sistematico, come un cardine nell’offerta culturale della città».

 

«Abbiamo pensato ad appuntamenti – ha spiegato il direttore artistico Carmelo Grassiche sapessero ripercorrere i segni tradizionali della festa, portando nelle strade e nelle piazze le giuste atmosfere del periodo e creando momenti nei quali la comunità possa godere dei luoghi e della loro bellezza».

 

«Siamo in dirittura d’arrivo – ha concluso per Energeko Antonio Galatiper l’inaugurazione delle luminarie. La vestitura luminosa vuole essere all’altezza dello sforzo organizzativo che si sta compiendo per la rassegna, proponendo  una sintassi originale tra la parte laica e quella religiosa della città. Siamo pronti ad accendere il Natale anche con la Stella Cometa in arrivo in piazza Duomo».

 

La città è pronta ad accogliere le festività natalizie tra luci, colori e profumi. Saranno numerose le occasioni per vivere la città durante le feste tra eventi, spettacoli, acquisti o semplicemente godendo dell’atmosfera che è pronta ad avvolgere Brindisi con un programma di iniziative, allestimenti, mostre, appuntamenti commerciali e di intrattenimento, di artigianato e culturali, raccolti in un calendario unico.

 

È questa la formula di «Le luci di Brindisi. La città a Natale», la rassegna organizzata dal Comune e dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi: fino al 6 gennaio ogni angolo del centro della città e non solo sarà animato da canti, musica, danze, arti circensi, installazioni, gusto, laboratori e mercatini natalizi nel segno della tradizione, dell’innovazione e della solidarietà. Più di un mese di iniziative distribuito tra le vie, le piazze, le chiese, il teatro, per restituire tutta l’atmosfera della festa. È questo il filo rosso che lega gli appuntamenti della rassegna, disegnando nella città luoghi carichi di bellezza e meraviglia.

 

Come piazza Vittoria che si trasforma in un accogliente “salotto” rosso con tante casette in legno pronte per ospitare fino al 6 gennaio i vari espositori con i loro oggetti d’artigianato, specialità gastronomiche e hobbistica. Sabato 8 dicembre si entra nel vivo con l’esperienza del walkscape, il “paesaggio camminato” per conoscere la città “dal basso” e rifiutare la sintesi delle immagini dall’alto. Titolo dell’iniziativa «Brindisi Porto di Pace», partenza da piazza Santa Teresa.

 

Alla fine della passeggiata la scena si sposta nella piazzetta antistante il Nuovo Teatro Verdi per l’inaugurazione e l’accensione di un’opera d’arte luminosa e interattiva, #BrentionTherapy, ispirata a uno dei simboli identitari della città, realizzata “site specific” dall’artista David Cesaria per «BrindisiLightArt», a cura di Ilaria Caravaglio. L’opera unisce il design degli origami alla tecnica delle tradizionali luminarie del nostro territorio ed è pensata per diventare uno strumento di promozione del territorio, in particolare con l’ausilio dei social: cittadini e turisti saranno invitati infatti a scattare un selfie con l’originale luminaria e condividerle su Facebook ed Instagram utilizzando l’hashtag #BrentionTherapy. Cesaria aprirà le porte della sua «Bottega d’artista», nel Complesso ex Scuole Pie dal 10 al 12 dicembre, occasione nella quale i visitatori potranno vederlo all’opera mentre realizza un modellino in scala ridotta.

 

Giovedì 13 dicembre si alza il sipario anche sulla VI edizione de «La magia del cioccolato», la kermesse dedicata al cioccolato made in Italy, in programma in corso Umberto I e piazza Cairoli fino al 16 dicembre, con la partecipazione di maestri cioccolatieri provenienti da ogni parte d’Italia.

 

La rassegna accompagna, a partire da venerdì 14 dicembre, il percorso di «Out_Chiostri», cinque appuntamenti tra conversazioni, film e approfondimenti, dedicati al Sessantotto, a cinquanta anni da quella “stagione” che ha rappresentato uno dei periodi più significativi della nostra storia. Nella stessa giornata si mettono in cammino, anche in questo caso attraverso cinque serate (dopo il 14 anche il 17, 19, 28 e 29 dicembre) le «Strade sonore», iniziativa di animazione dei corsi con le performance di giovani musicisti.

 

«Natale al Paradiso» è il programma di attività organizzato nel quartiere brindisino dal 14 al 16 dicembre tra musica, giochi, mercatini e street food: sabato 15 dicembre le vie e le piazze del rione Paradiso presteranno il loro ideale palcoscenico alla «Salento Funk Orchestra», una street band con sedici artisti pronti a dare vita a un vero e proprio show a suon di trombe, percussioni e saxophone. Il giorno successivo la scena passa alla «BeDixie – Dixieland Jass Band», in arrivo con uno spettacolo in perfetto stile marching-band. Un intreccio polifonico dal jazz allo swing, dalla world music fino alle fanfare balcaniche.

 

Sabato 15 dicembre si rimane in tema musicale con il concerto, dal titolo «Gigi e i soliti accordi. I cantautori di ieri e di oggi», che dà appuntamento sul palcoscenico del Nuovo Teatro Verdi: un viaggio inedito attraverso la storia e il presente della musica cantautorale italiana, da Rino Gaetano ad Alessandro Mannarino, da Jovanotti a Lucio Dalla.

 

«I Suoni della Devozione» traguardano quest’anno la XIX edizione. Si comincia il 15 dicembre con un programma, articolato tra le chiese dell’Arcidiocesi di Brindisi (San Paolo Eremita, San Benedetto, Santa Maria degli Angeli, Cristo dei Domenicani e Pontificia Basilica Cattedrale), che conferma la mission del festival di leggere il sacro a partire dalla musica di oggi.

 

La «BeDixie – Dixieland Jass Band» replica lunedì 17 dicembre con il suo inconfondibile mood di musica itinerante, questa volta tra la Commenda e il centro storico.

 

Lo stile parata si ripropone martedì 18 e mercoledì 19 dicembre, sempre per le vie del centro, stavolta con la «Street Magic Fantasy», la coloratissima sfilata di mascotte e personaggi Disney, circa 25, e con una street band al seguito per ricreare il mondo delle favole e dell’immaginazione e coinvolgere il pubblico in un’atmosfera magica di allegria e divertimento.

 

Mercoledì 19 dicembre le suggestioni del Natale vanno in scena anche nella chiesa di San Paolo Eremita, riaperta al culto da poco, con il concerto «Brindisi a Natale» del coro polifonico «Amici Cantori», diretto dal M° concertatore Eupremio Galasso: al centro della serata un ricco programma di cori della tradizione natalizia, canti sacri e operistici.

 

Giovedì 20 dicembre si apre il contest fotografico «Brindisi in foto a Natale 2018» rivolto a tutti i fotografi, senza distinzione tra amatori e professionisti. L’associazione «InPhoto», che propone l’iniziativa, prenderà in consegna gli scatti fino al 6 gennaio, per poi coordinare la selezione, la valutazione, la votazione e la premiazione dei vincitori: le foto dovranno avere per tema l’atmosfera e il senso del Natale in città.

 

Il Natale si avvicina e i più piccoli diventano protagonisti: si comincia giovedì 20 dicembre con «Sogno di una notte di Natale», un festival di circo contemporaneo tra le piazzette e le vie del centro. Una magica galleria di spettacoli di danza aerea e clownerie, di giocoleria e acrobatica, di illusionismo e fuocoleria, di danza verticale e marionetteria, in una espressione multiforme e colorata. Si prosegue fino al 23 dicembre con il «Villaggio di Babbo Natale», la dimora dove Babbo Natale e i suoi aiutanti raccoglieranno le letterine di tutti i bambini che vorranno esprimere i loro desideri.

 

Sabato 22 dicembre, con partenza dal piazzale della Stazione Ferroviaria, si torna ad attraversare la città con un nuovo walkscape: tema della “passeggiata narrativa” i traffici commerciali e la vita di mare, prima e dopo la «Valigia delle Indie». In serata appuntamento in Duomo con il classico concerto dell’orchestra e del coro polifonico arcivescovile «San Leucio», dal titolo «In principio erat Verbum», con la partecipazione di due artisti d’eccezione come Luca Marconi, il celebre Febo del «Notre Dame de Paris» di Riccardo Cocciante, e Mariangela Aruanno, una delle voci più apprezzate nel campo del musical nazionale. «Concerto di Natale» è il titolo della serata, promossa da Adoc e dall’associazione «Cuore di Donna», che vedrà la Fanfara dipartimentale della Marina Militare di Taranto esibirsi al Teatro Verdi. L’iniziativa è finalizzata all’acquisto e alla successiva donazione di un macchinario mancante al Distretto di Senologia della Asl di Brindisi. Biglietto unico 10,00 euro. Info 0831 562554 – 229230.

 

Si arriva a domenica 23 dicembre con il concerto di una delle voci più intense e versatili del panorama musicale italiano. Antonella Ruggiero sarà per la prima volta sul palcoscenico del Nuovo Teatro Verdi con l’«Orchestra di Lecce e del Salento» per compiere un itinerario sonoro e profondo che attraversa luoghi, culture ed epoche diverse e lontane: un filo rosso di brani dal titolo «Musiche dal mondo». Biglietto unico 10,00 euro. Info 0831 562554 – 229230.

 

Venerdì 27 dicembre la rassegna incontra il concerto dell’«Orchestra da Camera di Lecce e del Salento», diretta dal M.O Luigi Mazzotta, in programma nella Sala della Colonna di Palazzo Granafei-Nervegna: nel palinsesto della serata alcune pagine di autori classici e contemporanei.

 

«La Municipàl» è una delle band più interessanti della nuova scena musicale italiana, nata dalla complicità sonora e canora dei fratelli Carmine e Isabella Tundo. Venerdì 28 dicembre la band originaria di Galatina sarà a Brindisi, nella piazza antistante il Nuovo Teatro Verdi, con il suo «Cicatrici Tour 2018», un giro davvero fortunato per i due nuovi romantici e sperimentatori del pop d’autore.

 

Il clima di festa con i suoi temi religiosi e tradizionali risuona anche domenica 30 dicembre nella chiesa di Santa Maria degli Angeli con il concerto del coro polifonico «Sincopatici».

 

L’ultima notte dell’anno vibrerà della sua tradizionale festa in musica, nella piazza antistante il Nuovo Teatro Verdi, con la «Soul Experience» (Davide Repele chitarra e voce, Paolo Andriolo basso e voce, Alberto Lincetto tastiere, Stefano Cosi batteria) feat. Yvonne Park (voce) e Desta Zion (voce), un crescendo di ritmi soul, disco e rythm & blues per dare il via, a partire dalle 23.30, a una notte live tutta da ballare.

 

Al concerto seguirà uno spettacolo di grandissima suggestione: intorno all’una di Capodanno prenderà la scena proprio davanti al Teatro Verdi «Giardino italiano. L’Amor che muove il Sol e l’altre stelle», spettacolo, da un’idea di Elisa Barucchieri, che mescola coreografie di danza e danza aerea, su musiche selezionate live da Leonardo Baccarella D.sabile.J. Un affresco in aerea della vita e della meraviglia che sublima a dispetto della gravità la grande arte italiana e i suoi geni come Botticelli, Caravaggio, Michelangelo e Dante, consegnando un attimo lungo e sospeso di poesia e di speranza. Al termine, salirà nuovamente sul palco la «Soul Experience».

 

Mercoledì 2 gennaio si torna a teatro per il tradizionale «Concerto per il Nuovo Anno»: protagonista al Teatro Verdi l’«Orchestra Filarmonica Pugliese», diretta dal M° Giovanni Minafra, e le atmosfere classiche della tradizione musicale viennese, tra valzer, polke e marce, con solista la giovane pianista brindisina M° Stefania Argentieri. I danzatori dell’«Accademia delle Danze» accoglieranno il pubblico con una performance nel foyer, poi danzeranno in platea su alcune musiche del concerto, con coreografie di Maria Chiara Di Giulio. Ingresso gratuito previo ritiro del ticket presso la biglietteria del teatro. Info 0831 562554 – 229230.

 

Il palcoscenico del Nuovo Teatro Verdi sarà la speciale cornice, giovedì 3 gennaio, del concerto per bambini «La Carovana delle Merende», fatto di canzoni inedite composte da Paola Petrosillo e arrangiate da Vito De Lorenzi: il canto si unisce alla musica e alla danza per offrire un momento di riflessione sul nostro presente e immaginare un futuro più “umano”.

 

Ma «Brindisi a Natale 2018» è anche un omaggio a Fabrizio De Andrè, a una settimana esatta dal ventennale della morte del grande cantautore genovese: «De Andrè in classica», in programma venerdì 4 gennaio nella chiesa di San Paolo Eremita, ricompone i frammenti dell’arte di Faber attraverso la passione di Carlo ed Enrico Martello, con uno speciale trio cameratistico e una giovane sezione ritmica. Al concerto parteciperà don Salvatore Miscio, autore del libro «Dio del cielo vienimi a cercare – Faber, uomo in ricerca» (Editrice Ave, 2016). Nella stessa giornata va in scena sul palcoscenico del Teatro Verdi «Issi di House», incontro tra diverse generazioni che si confrontano a suon di beat, più o meno classici, dell’house music.

 

Titolo di coda musicale della rassegna, sabato 5 gennaio, il concerto di Maggiore sul palco del Nuovo Teatro Verdi sarà l’occasione per ascoltare l’anteprima di «Da che mondo è mondo», il nuovo lavoro discografico del cantautore brindisino.

 

Si termina domenica 6 gennaio con la tradizionale «Epifania in Piazza»: un programma di giochi per i bambini che trasformerà piazza Vittoria in un grande laboratorio creativo ispirato alla vecchietta dispensatrice di doni. Che il giorno prima farà tappa anche nel reparto di pediatria e oncologia pediatrica dell’ospedale Perrino con il suo sacco pieno di calze.