Al via a Trepuzzi il Festival Blablabla, “Anche i maschi piangono”

123

TREPUZZI (Lecce) – Ritorna a Trepuzzi, in provincia di Lecce, il festival di arti e culture ideato dall’associazione BLABLABLA, progettato in collaborazione con Arci Lecce, quest’anno dal titolo “Anche i maschi piangono“. Una due giorni di eventi contro le discriminazioni, gli stereotipi di genere, la violenza delle donne. Un concentrato di iniziative gratuite, per tutte le età, in programma il 12 e 13 gennaio, mirate a informare e sensibilizzare attraverso laboratori tematici, mostre, spettacoli di teatro, momenti di incontro, presentazioni, performance musicali, momenti ludici.

Trepuzzi si trasformerà per il terzo anno consecutivo in ‘città delle opportunità’, con focus specifici su bambine e bambini. “Quello che sta per iniziare sarà un festival ricco che ci permetterà di approfondire dei temi che spesso vengono dati per scontati e bisogna tenere alta l’attenzione e lottare perché non siano eventi limitati”, ha dichiarato Vito Greco, presidente dell’associazione BLABLABLA, attiva sul territorio salentino nella formazione per l’infanzia e l’adolescenza.
Abbiamo a cuore il Festival perché è un’iniziativa che va a toccare tutte le tematiche attuali sui temi delle parità”, ha sottolineato Lucia Caretto, assessora alle politiche sociali del Comune di Trepuzzi. “Questa edizione mostra un cambio di passo notevole rispetto alla prima edizione – ha aggiunto il Sindaco Giuseppe Taurino – e questo è il segno che in città c’è la voglia di confrontarsi, di mettersi alla prova e di lavorare sul tema dei diritti intesi a tutto tondo”.
L’idea è quella di favorire un contesto dove poter riflettere sul tema e promuovere nuovi modelli culturali per eliminare, pregiudizi, costumi, tradizioni e qualsiasi altra pratica basata su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini. Il festival prenderà il via sabato 12 gennaio a partire dalla mattina con i laboratori dedicati ai più piccoli.
Si inizia con “We are family – Letture arcobaleno”, a cura di Fermenti Lattici e LeA. A seguire “Paper – Laboratorio di carta”, a cura di BLABLABLA. Bambine e bambini saranno protagonisti anche domenica 13 gennaio con tre laboratori dedicati nel pomeriggio: “The World’s Worst Witch – Storytime”, a cura di Kids&Us, realtà nata in Spagna e diffusasi rapidamente in tutto il mondo per l’insegnamento delle lingue straniere con spirito innovativo e dinamico; “Music Together”, condotto da Adriana Polo, insegnante Certificata metodo Music Together: un viaggio nel suono, un’esperienza musico- sensoriale da condividere con mamma e papà; “Technicolor – Giochi di Luce”, a cura di BLABLABLA, per educare a un approccio alla scienza che inviti i bambini a guardare le cose in maniera del tutto nuova.
Tra gli incontri in programma sabato 12 gennaio, la presentazione del libro “Due papà, due mamme”, ore 19, con la presenza dell’autore Alessandro Taurino. A seguire la presentazione della rivista “Lamantice – Fiato ai disegni”, a cura di Ergot Edizioni, magazine indipendente fondato da un gruppo di disegnatori di Lecce e “Oltre gli stereotipi – Esperienze di genere”, dibattito aperto per raccogliere e condividere riflessioni sugli stereotipi di genere.
Domenica 13 si svolgerà l’incontro “Tra le mie braccia” con l’autrice Roberta Seclì: un libro di poesie e filastrocche per i grandi che hanno la memoria corta.
Al centro della due giorni di BLABLABLA ci saranno le perfomance teatrali. In programma sabato 12, a partire dalle 21, “Le spose di BB” del Centro Teatrale Aperto Io Ci Provo, una sfida culturale sulla violenza di genere e “Paloma” a cura di Calacas Teatro, uno scambio scenico ed emozionale tra il fascino di una bambola e quello della musica. A chiudere la rassegna teatrale, lo spettacolo in programma 13 gennaio, ore 20, “Bu-Io | Bu-Tu” a cura di ZeroMeccanico Teatro: cosa si nasconde in fondo al buio? Perché fa così paura? Matilde non lo sa, ma è una tipa curiosa e inizia così la sua inaspettata avventura.
Tra gli eventi collaterali, , il concerto sabato 12 della cantautrice “Ties”, l’esposizione del progetto di cooperazione Women at Work, promosso da Casa Delle Donne Lecce, le mostre “Di che genere?” a cura del Collettivo artistico Lamantice, “Opinione Su(r)reale”, personale dell’illustratriceValeria Puzzovio, “Cerchiamo Bellezza” a cura di FotoFucina.