Il Consiglio Comunale dei ragazzi

38

BARI – Si chiama Dario Salvini il baby sindaco neoeletto dagli gli alunni della 5° A del plesso Carrante al quale il sindaco Antonio Decaro ha consegnato questa mattina, a Palazzo di Città, la fascia tricolore in occasione dell’insediamento ufficiale della giunta junior nell’ambito del progetto “Il Consiglio Comunale dei Ragazzi”, organizzato dal Circolo didattico Poggiofranco in collaborazione con l’amministrazione comunale.

“Quando i bambini acquisiscono la consapevolezza dei diritti e doveri dei cittadini è sempre un momento importante – ha spiegato Decaro -. Oggi con grande piacere ho stretto la mano al baby sindaco eletto democraticamente dai suoi compagni e con grande piacere ho ascoltato il suo programma di mandato. Queste esperienze, per cui ringrazio i docenti e le istituzioni scolastiche, sono fondamentali per la crescita della nostra comunità, perché permettono ai bambini di maturare, di conoscere i processi democratici su cui si fonda il nostro Paese ma soprattutto li rende più responsabili nei confronti della nostra città e dei luoghi in cui vivono. Da questi incontri emergono tante richieste, è vero, ma ci sono anche tante proposte e tanti impegni assunti in prima persona da parte loro”.

All’iniziativa ha partecipato l’assessora alle Politiche Educative Giovanili Paola Romano che ha sottolineato “la valenza del progetto perfettamente in linea a con l’idea di inserire nelle nostre scuole una nuova materia: l’educazione alla cittadinanza. Perché si possa imparare sin da piccoli il senso civico, il rispetto per il prossimo altri e per il bene comune”.

Il progetto si inserisce nel percorso di educazione alla convivenza civile destinato ai ragazzi, ed è dettato dalla volontà di far vivere ai bambini esperienze dirette di cittadinanza e una significativa partecipazione attiva alla vita del loro territorio.

L’intero percorso formativo, partito dall’aula, è un processo di progressiva conoscenza concreta sia dei problemi della scuola sia della città in cui si vive.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi, formando i cittadini di domani, si configura così come un laboratorio didattico-educativo aperto e inclusivo che, anche dopo l’investitura, metterà in rete i ragazzi (cittadini attivi e consiglieri) con la scuola, la città e le sue istituzioni.

Gli studenti, accompagnati dalla dirigente Porziana Di Cosola e dalle docenti Claudia Volpe, Germana Pansini e Chiara Lucatorto, dopo aver visitato le sale di rappresentanza di Palazzo di Città, hanno posto al sindaco una serie di domande di approfondimento su tematiche come sicurezza, riduzione dell’inquinamento e immigrazione, tra gli argomenti affrontati nel percorso educativo realizzato.