“Co-Net-Working, germogli di un community hub per la crescita” dal 14 Masseria Tagliatelle di Lecce

25

LECCE – Dopo l’anteprima del 16 febbraio, si avvia a Masseria Tagliatelle di Lecce l’attività sperimentale “CO-NET-WORKING, germogli di un community hub per la crescita”, a cura del gruppo BinarioZero: dal 14 al 23 marzo la Masseria si apre a chi voglia sperimentare questo luogo per lavorarci e contaminarsi, condividendo spazi, idee e visioni.

La sperimentazione di Co-net-working, è rivolta in particolare a operatori del terzo settore, progettisti, liberi professionisti o, in ogni caso, a persone che abbiano voglia di allargare il proprio network di conoscenze e competenze.

Per alcuni giorni sarà possibile trasferire la propria attività lavorativa o parte di essa negli spazi di Masseria Tagliatelle, secondo un modello flessibile e multifunzionale degli spazi di coworking.

Durante la stessa settimana saranno organizzati momenti comuni di incontro, approfondimento e socialità.

Ecco gli ospiti che animeranno gli spazi di approfondimento:

  • 14 e 15 marzo, Ippolito Chiarello, attore e provocatore sociale, condurrà un. laboratorio di public speaking con tecniche teatrali
  • 18 marzo, Giovina Caldarola, archeologa e digital strategist per progetti socio-culturali, musei e siti archeologici, si confronterà con il pubblico sull’esperienza de La Capagrossa a Ruvo di Puglia (Ba);
  • 19 marzo, dialoghi con Rosa Vaglio sull’esperienza pugliese di Sfruttazero, progetto di agricoltura sociale etica;
  • 20 marzo, conversazioni con Ciccio Mannino, co-fondatore e presidente dell’associazione Officine Culturali di Catania impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, ambientali e paesaggistici;
  • 21 e 22 marzo incontri con Roberta Franceschinelli, responsabile dell’area cultura di Unipolis, fondazione d’impresa del Gruppo Unipol. Ideatrice e project manager delle attività legate al programma culturability.
  • Durante la settimana saranno inoltre organizzate, a Masseria Tagliatelle, visite guidate per studenti medi, nell’ambito delle attività di alternanza scuola-lavoro a cura di SwapMuseum, con la partecipazione dell’associazione Movidabilia – spazi senza barriere.

 

L’accesso, sia per un posto in coworking che per le attività associate, è gratuito previa prenotazione sino a esaurimento posti. È sufficiente inviare un’email a segreteria@masseriatagliatelle.it.

 

Il gruppo BinarioZero è una delle anime dell’associazione di promozione sociale CAViE che cura l’attivazione temporanea e sperimentale di pratiche culturali per la valorizzazione del bene comune Masseria Tagliatelle, creatasi in seguito al laboratorio partecipato “Cosa siamo capaci di fare” tenutosi lo scorso settembre e realizzato dall’assessorato alle Politiche Urbanistiche e Valorizzazione del Patrimonio del Comune di Lecce.

 

Il progetto “BinarioZero”, vorrebbe che Masseria Tagliatelle diventasse il capoluogo di un sistema di best practices territoriale e il luogo-capo per l’incontro e il potenziamento della rete di operatori della cultura e del terzo settore locale: un community hub per la crescita, l’engagement e il potenziamento personale e di comunità. Il gruppo immagina Masseria Tagliatelle come luogo accogliente, multifunzionale e innovativo, collettore e attivatore di idee e progetti; un luogo che contribuisca a potenziare il ruolo delle politiche pubbliche di sostegno alle attività di iniziativa economica, imprenditoriale e sociale.

 

La Masseria Tagliatelle è un bene culturale del XVI secolo, situata nel quartiere Leuca – Ferrovia della città di Lecce ed è raggiungibile da via Vecchia San Pietro in Lama o da via del Ninfeo, attraverso una strada pedonale. Al suo interno c’è il Ninfeo delle Fate, una struttura ipogea di elevato pregio storico-architettonico, probabilmente un tempo funzionale ad un edificio termale, sottostante la masseria e accessibile da una scala interna alla corte. Il Ninfeo delle Fate, posto sotto tutela di vincolo, rappresenta un importante riferimento nel patrimonio culturale cittadino.