“Aspettando la Festa della Musica” giovedì 21 marzo

83

BARI – Il MiBAC insieme con l’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, con il contributo della SIAE e in collaborazione con soggetti pubblici e privati, anche quest’anno promuove e patrocina la “Festa della Musica” (21 giugno 2019) insieme alla sua anteprima “Aspettando la Festa della Musica” (21 marzo 2019). Per entrambe le giornate il tema è quello della “Musica fuori centro” e delle “Musiche periferiche”.

Il Castello Svevo di Bari aderisce a tale iniziativa e diventa contenitore di eventi culturali al fine di ‘portare’ l’arte in una sede alternativa, appunto fuori centro, diversa dalle location già ampiamente note e sperimentate all’interno del territorio cittadino.

Il tema si connette alla volontà di recuperare e valorizzare elementi rappresentativi del territorio, promuovendo la conoscenza delle musiche dei tanti maestri pugliesi che ebbero un ruolo di rilievo nel panorama musicale nazionale ed internazionale (è il caso di Leonardo Leo, Nicola Fago, Niccolò Piccinni, Paisiello, Traetta, Mercadante, Giordano, Van Westerhout, ecc.).

Mercoledì 21 marzo 2019 alle ore 11.00 nella sala multimediale del Castello Svevo di Bari l’Associazione A.G.I.MUS. (Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali), soggetto operante dal 1994 sostenuto e riconosciuto dal MiBAC attraverso il FUS (Fondo Unico Spettacolo), realizzerà un concerto dal titolo “Casa Van Westerhout. Tra gli invitati Gabriele D’Annunzio”, tratto dall’omonimo libro di Matteo Summa, incentrato sul rapporto tra Gabriele D’annunzio (Pescara, 1863 – Gardone Riviera, 1938) e il musicista e compositore Niccolò Van Westerhout (Mola di Bari, 1857 – Napoli 1898) negli anni trascorsi insieme a Napoli a fine Ottocento.

Si tratta di un concerto – spettacolo, con gli accorgimenti di un vero e proprio progetto multimediale e didattico che racconta gli anni napoletani di Niccolò Van Westerhout durante i quali il musicista frequentò Gabriele D’Annunzio.

Interpreti saranno: Piero Rotolo (pianoforte), Flavio Maddonni (violino), Margherita Rotondi (soprano), Maurizio Pellegrini (voce narrante), Matteo Summa (storico)

La dott.ssa Filomena Di Renzo si occuperà della proiezione di quadri a tema (Onofrio Martinelli, George Frederic Watts, Giovanni Antonio Canaletto, Bartolomé Esteban Murillo, Vincent van Gogh, Carolus-Duran e William-Adolphe Bouguereau) e di documenti d’epoca, creando un vero e proprio apparato visivo che vedrà anche l’intervento di una danzatrice.

Le musiche, naturalmente, sono di Niccolò van Westerhout.

Nel pomeriggio dodici ragazzi del Liceo Musicale “D. L. Milani” di Acquaviva delle Fonti (BA) si esibiranno al castello fino alla chiusura dello stesso, “aspettando” insieme ai visitatori la festa della Musica del 21 giugno.

I giovani musicisti coinvolti (Lea Di Ce’, Agnese Dipace, Rossella Priore, Giuseppe Ruscigno, Francesco Pio D’Alessandro, Micaela Giordano, Domenico Santantonio, Alessio Giampetruzzo, Mariangela Manicone, Massimo Albanese, Giorgia Petrera, Enrico Ro’) eseguiranno questo programma: Minuetto dalla Serenata KV 375 (W.A. Mozart), Andante cantabile, op 11 (P.Y. Tchaikowsky), danza Hungara n.5 (J. Brahms), Marcia Funebre per una marionetta (C. Gounod), Boogie Woogie Buble Boy (D. Raye/H. Prince).

L’ingresso al concerto, che non comprende la visita al castello, è gratuito fino ad esaurimento posti ma solo su prenotazione entro le ore 13.00 del giorno 20 marzo 2019 scrivendo al seguente indirizzo mail (specificando i nominativi): pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it