Prodotti di Puglia: le ciliegie ferrovia di Turi

125

La Ciliegia Ferrovia di Turi è prodotto tipico pugliese le cui origini valicano i confini italiani e si perde nei meandri della storia.

Secondo la tradizione infatti, sarebbero state introdotte da un soldato tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale e il suo nome deriva proprio dalla zona confinante con alcuni binari in cui attecchì il primo albero.

A oggi, il territorio di Turi, in provincia di Bari, vanta coltivazioni di ciliegie ferrovia che superano i 300 ettari con una produzione annuale di100 quintali di ciliegie.

La ciliegia ferrovia di Turi ha un tipica forma a cuore e un coloro rosso intenso che ben si sposa con il sapore dolce della polpa.

Mentre le altre ciliegie maturano nel periodo di maggio, quelle della zona di Turi raggiungono il pieno della loro maturazione a giugno, non a caso, proprio in questo mese, si svolge una delle più importanti sagre d’europa dedicate a questo frutto.

Un’altra caratteristica della ciliegia ferrovia di Turi è quella di conservare le proprietà organolettiche per molto più tempo rispetto alle altre, quindi si presta all’esportazione.