Cantine aperte 2019, oltre 30 mila visitatori in Puglia

24

PUGLIA – Le condizioni meteo poco favorevoli non hanno fermato in Puglia il popolo degli enoappassionati, un esercito di circa  30.000 visitatori che hanno preso parte alla 27esima edizione di “Cantine Aperte”, la grande festa dei vignaioli del Movimento Turismo del Vino. Un target di curiosi, colti e alla ricerca del buon bere, che hanno deciso di raggiungere le cinquanta aziende socie del Movimento che hanno aperto le loro porte, promuovendo la qualità del vino e la sua cultura.

In Puglia l’evento, realizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, ha animato tutto il weekend, con visite agli impianti produttivi e alle bottaie, dando l’opportunità ai visitatori di scoprire quanta cura e attenzione richiede ogni calice di vino, direttamente negli affascinanti luoghi dove nasce. Protagonisti assoluti delle due giornate i vini di Puglia, raccontati direttamente dai vignaioli e fatti degustare dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier Puglia, anche attraverso le tante attività messe in campo. E ancora, incontri con artigiani del gusto, degustazioni in abbinamento alle preparazioni di chef prestigiosi da tutto il territorio hanno esaltato anche attraverso la gastronomia l’intensità delle sfumature dei vini di produzione.

Cantine Aperte inaugura la stagione degli appuntamenti del Movimento Turismo del Vino Puglia, per il 2019 all’insegna dell’enoturismo di qualità. Prossimo appuntamento Calici di Stelle, il gran galà dei vini di Puglia della settimana di San Lorenzo, giunto alla sua XXI edizione.

La manifestazione di Cantine Aperte è inserita nella programmazione progettuale triennale del Consorzio Movimento Turismo del vino Puglia dal titolo “Puglia: cultura del vino scoperta di un territorio”, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione – FSC 2014-2020 “Patto per la Puglia”, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale.