Giornate dell’Archeologia in Europa 14, 15 e 16 giugno

96

PUGLIA – Dal 2010, il Ministero della Cultura in Francia affida a Inrap, l’Istituto nazionale di ricerca archeologica preventiva, il coordinamento e la promozione delle Giornate nazionali dell’archeologia (Journées nationales de l’archéologie o JNA).
In occasione delle JNA, ogni terzo weekend di giugno, tutti gli attori del mondo dell’archeologia si mettono all’opera per far scoprire al pubblico i tesori del patrimonio e i retroscena di questo settore.
Il 2019 coincide con il decimo anniversario delle Giornate nazionali dell’archeologia e per condividere questa decima edizione con un pubblico ancora più ampio, Inrap aprirà queste giornate a tutti i paesi europei. Questi tre giorni rappresentano un’occasione per sensibilizzare e avvicinare l’opinione pubblica europea all’archeologia e alle sue implicazioni. Attraverso eventi originali e festosi, le famiglie, le scuole, gli studenti, gli appassionati di storia o i semplici curiosi potranno scoprire il patrimonio archeologico e relazionarsi ad esso.

Il Polo Museale della Puglia partecipa a questo importante momento di condivisione presentando un ricco programma di iniziative, qui di seguito esposte.

PROGRAMMA

 

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTAMURA

Domenica 16 giugno

 

Ore 10.30 Presentazione in anteprima della mostra dei reperti archeologici le cui raffigurazioni contengono strumenti musicali. Al termine dell’esposizione i visitatori saranno coinvolti in una visita guidata. L’ingresso alla presentazione ed alla visita è gratuito.

 

 

PARCO ARCHEOLOGICO DI MONTE SANNACE

 

Domenica 16 giugno

 

Ore 16.30  “Il Parco si racconta”

Il Parco Archeologico di Monte Sannace custodisce uno fra i più importanti siti indigeni della Peucezia preromana. L’insediamento ha restituito evidenze riferibili ad un arco cronologico molto ampio che a partire dall’età del Ferro giunge fino all’età romana primo-imperiale.

L’iniziativa “Il parco si racconta” permetterà di conoscere quali sono le attività in essere del parco organizzate dal Polo Museale della Puglia e quali sono i risultati dell’ultima campagna di scavo condotta dall’Università di Bari.

 

Ore 17.00 gli allievi della 5° C della Scuola Primaria San Filippo Neri di Gioia del Colle (BA) forniranno uno spaccato della vita e delle abitudini peucezi attraverso un’originale laboratorio teatrale. La partecipazione alle iniziative è gratuita mentre la visita del Parco prevede il biglietto ordinario.

 

 

 

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI GIOIA DEL COLLE

 

Venerdì 14 giugno

 

Ore 16.30 Archeokids, laboratorio di scavo simulato per bambini.

Ore 16.30 visita guidata al Museo Archeologico.

Sabato 15 giugno

 

Ore 17.00 Dall’argilla al vaso, laboratorio di realizzazione di vasi con tecniche antiche, per bambini.

Ore 17.00 visita guidata al Museo Archeologico

Le attività sono a pagamento e su prenotazione.
Inoltre per giovedì 13 giugno è prevista una simulazione ed esercitazione di visite guidate e di descrizioni di reperti archeologici a cura degli studenti del Liceo Majorana di Putignano.

 

 

MUSEO NAZIONALE JATTA

 

Da venerdì 14 giugno

 

A partire da venerdì 14 giugno sarà visitabile nella Sala II del Museo Nazionale Jatta l’esposizione temporanea di un corredo tombale ricomposto con i vasi della collezione Jatta dal titolo Un museo, tante storie. La scoperta di via Piave nel 1886. Fra i reperti esposti, tutti solitamente custoditi nelle teche ottocentesche del Museo Nazionale Jatta, spiccano alcuni esemplari di elevatissima qualità stilistica ed iconografica. Si segnala inoltre la presenza di un vaso di recente riportato al Museo Jatta di Ruvo dal deposito della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Brindisi, Lecce e Taranto, dove era custodito dal 1993.

L’esposizione, corredata da un breve pannello didattico e da didascalie narrative utili per comprendere l’intera composizione del corredo funerario ricostruito, si svolgerà dal 14 giugno al 2 settembre 2019 ed è a titolo gratuito.

 

 

MUSEO NAZIONALE  E PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA

 

Sabato  15 giugno

 

Ore 9.00  Alla ricerca dei “segni”, visita guidata lungo la fascia costiera alla ricerca dei segni lasciati dall’uomo per realizzare attività diverse. La visita è a cura del’Associazione L’Anfora.

 

Domenica   16 giugno

Ore 9.30  Visita guidata al Museo, a cura del Servizio Educativo.

 

La partecipazione alle iniziative è gratuita mentre l’ingresso ai siti prevede il biglietto ordinario. E’ consigliata la prenotazione.

 

 

 

 

ANTIQUARIUM E PARCO ARCHEOLOGICO DI CANNE DELLA BATTAGLIA

Venerdì   14 giugno

Ore 10.00 La  battaglia e le fonti  storiche, visita guidata al percorso espositivo e alla cittadella, con lettura dei testi di Tito Livio e Polibio sulla battaglia della Seconda Guerra Punica.

 

Sabato  15 giugno

Ore 16.30   Alla scoperta di Canne della Battaglia, visita guidata dedicata ai più piccoli.

 

Ore 17.30  Piccoli vasai, laboratorio didattico con l’argilla (per max 15 bambini).

 

La partecipazione alle iniziative è gratuita. E’ consigliata la prenotazione.

 

 

 

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI CANOSA

Venerdì 14 giugno

Ore 18.30 In occasione delle Giornate dell’Archeologia in Europa 2019, il Museo Archeologico Nazionale di Canosa di Puglia, con il supporto tecnico della Fondazione Archeologica Canosina, organizza la conferenza del dott. Roberto Goffredo, archeologo dell’Università di Foggia dal titolo Olio, vino e grano nella valle dell’Ofanto di età ellenistica e romana.

La conferenza avrà luogo al pianterreno del Museo, nella suggestiva cornice offerta dall’esposizione dell’opera del Maestro Giuseppe Carta “Olive” e illustrerà i risultati delle indagini topografiche nella valle dell’Ofanto e l’importanza delle produzioni agricole per lo sviluppo del centro di Canosa nell’antichità. L’ingresso all’evento è gratuito.

 

 

CASTELLO SVEVO DI TRANI

Domenica 16 giugno

Ore 11.00  Nella splendida cornice del Castello Svevo di Trani, per rendere omaggio alle Giornate dedicate all’Archeologia, si propone un intrigante binomio tra la vista dei reperti emersi dagli scavi del butto del Castello conservati presso il Museo e l’ascolto di una selezionata scelta di brani che hanno costituito il primo nucleo del Jazz.

“Jazz a corte” porterà apprezzatissimi musicisti dal respiro internazionale quali Roberto Ottaviano al sax, Guido Di Leone alla chitarra e Bruno Montrone al pianoforte, all’interno del programma degli eventi organizzati dal Polo Museale della Puglia e dal Castello Svevo di Trani. In quest’occasione, grazie alla collaborazione con l’Associazione “Nel Gioco del Jazz”, di cui il Maestro Ottaviano è Direttore Artistico, il JAZZ, da menestrello di corte, vi accompagnerà alla scoperta dei tesori del sito. Il programma propone l’esecuzione brani, tra i quali, “Slam”, “Waltz New”, “Careful”, “Bimini” di Jim Hall; “Beatiful Love” di Victor Young;  “In a sentimental mood” di Duke Ellington e infine “Limbo” di Wayne Shorter. L’Ingresso al concerto è gratuito.