Festival Déco: giovedì 8 agosto, visita guidata alle Cenate e 9 agosto a S. Maria al Bagno

186

NARDO’ – Passeggiate guidate, degustazioni e incursioni musicali – proposte dalla Cooperativa Fluxus e organizzate con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Nardò – per scoprire “quel piacere del vivere in villa” che caratterizzò varie epoche a cavallo fra il ‘700 e i primi del ‘900, trasformando e talvolta impreziosendo il paesaggio con costruzioni eccentriche ed eclettiche. Questa è la proposta anche per la 16^ edizione.

Domani, giovedì 8, alle ore 18.00, ritrovo nel parco della Villa Vescovile, all’interno del complesso Oasi Tabor. Parte da qui la visita guidata alla scoperta delle ville eclettiche e di quell’”Arte del costruire” che caratterizzò  per secoli il territorio neretino.

Una quarantina di dimore suburbane edificate negli stili più vari, infatti, contraddistinguono località Cenate, splendida e amena contrada tra il centro di Nardò e il mare e meta di villeggiatura fin dal ‘700.  La passeggiata, che termina con un momento conviviale in cui si potrà degustare una selezione di vini della storica Cantina Sociale,  si sviluppa lungo un percorso di poco più 700 mt ed  ha inizio dalla villa più rappresentativa dell’intera area, la Villa Vescovile. Edificata a partire dal 1755 e ultimata nel 1838, è immersa in un tipico giardino all’italiana.  Lungo la via per Santa Caterina, varcati i bei cancelli in ferro battuto e accolti dagli stessi proprietari, i visitatori potranno ammirare alcuni tra gli esemplari più sofisticati, come le ville appartenute alla famiglia Personè, Villa Saetta,  Villa Del Prete e poi ancora Villa De Noha. La visita alle Cenate consente anche di approfondire una storia ancora poco nota sebbene di rilievo mondiale. Tra il 1944 e il 1947 tutte le ville e le residenze di villeggiatura nel raggio di 12 km furono requisite per pubblica utilità e destinate all’accoglienza dei profughi ebrei in viaggio verso la Terra Promessa. L’area si estendeva fino a S. Maria al Bagno, cuore logistico del campo, dove era stata istituita anche una sinagoga.

Venerdì 9, la carovana del Festival Déco si sposta sul mare alla scoperta della bella marina di S. Maria al Bagno per una visita guidata organizzata in collaborazione con Daniela Bacca, storica dell’arte e guida turistica, che ci condurrà in un viaggio, con inizio dalla Torre del Fiume (ritrovo Oasi Quattro Colonne ore 18)  e che proseguirà, dopo la visita di ville, giardini segreti e palazzi che incorniciano la suggestiva caletta, presso il Museo della Memoria e dell’Accoglienza.