Ecco il Natale di Mottola

238

MOTTOLA (Taranto) – Dal Presepe Vivente che quest’anno taglia il traguardo della XX edizione al concerto dei Terraross feat Mama Marjas & Don Ciccio. E poi i festeggiamenti patronali in onore di San Tommaso Becket con rievocatori e artigiani e uno spettacolo di luci e suoni sulla vita di colui che fu Arcivescovo di Canterbury. E ancora la duplice tappa della rassegna Il Libro Possibile- Winter Edition, i mercatini e i percorsi enogastronomici. Mottola svela il suo ricchissimo cartellone di eventi natalizi, realizzato grazie ad una sinergia tra amministrazione, operatori e associazioni. Tantissime iniziative per un pubblico variegato, in arrivo da tutta la Regione.

«Abbiamo messo insieme manifestazioni ormai consolidate – ha sottolineato l’assessore a turismo e cultura Crispino Lanza- e interessanti novità. Ad esempio siamo molto orgogliosi di questa sinergia con Il Libro Possibile che è a tutti gli effetti una prestigiosa realtà nazionale. Martedì 10 ospitiamo Simone Perotti con Rapsodia mediterranea (ore 18, liceo Einstein) e il 17 Bartolomeo Smaldone».

Alla presentazione anche l’arciprete della chiesa Madre. «Ci apprestiamo a vivere un momento di profonda devozione- ha detto don Sario Chiarelli- con manifestazioni che richiamano turisti ma hanno anche un alto valore religioso».

Intanto, è già partita la rassegna Natale in Collina. «Come associazione commercianti Nuovo Borgo- ha spiegato Massimiliano Zazzera- abbiamo creato un cartellone nel cartellone. In tutto cinque appuntamenti, con musica dal vivo, artisti di strada, villaggio di Babbo Natale e un’attenzione allo shopping e alla gastronomia. Il 14 ospitiamo Leonardo Caragnano, gruppo Pedal&Keys, Canzoniere Mottolese, Motl La Fnodd e i Pachamama. Il 21 banda Risciò, trampolieri, spettacolo di bolle, acrobati e danzatori. Il 22 l’attesissimo concerto dei Terraross feat Mama Marjas & Don Ciccio e il 23 la festa finale con Praja in tour- musica e dj. Tutto questo in collaborazione con il Comune di Mottola, il Duc- il Distretto Urbano del Commercio e Confcommercio».

Ma, in questo periodo dell’anno così suggestivo, non potevano mancare le atmosfere del Presepe Vivente di Mottola che, con i suoi vent’anni, è tra i più longevi e importanti in Puglia. «Come da tradizione, ci aspettiamo tantissime presenze- commenta Piero Palagiano dell’associazione organizzatrice Motl La Fnodd- e siamo pronti a regalare uno spettacolo unico con oltre cento figuranti. Come sempre, la Natività è ospitata in un habitat naturale, nelle grotte del Santuario Madonna delle sette Lampade. Due gli appuntamenti: il 22 dicembre con l’arrivo di Maria e Giuseppe a Betlemme e il 5 gennaio con l’Editto di Erode e la calata dei Magi». Rappresentazioni anche nel centro storico (il 23 dicembre e il 2 gennaio) con ‘Da Nazareth a Betlemme’ e varie postazioni per un percorso itinerante.

Ma dicembre per Mottola è un mese speciale anche per un’altra ragione. Il 28 e 29 dicembre si festeggia il Santo Patrono Tommaso Becket. E quest’anno, con una festa che torna agli antichi splendori. «Sarà un salto nel Medioevo- anticipa Paolo Ludovico dell’associazione Gli Araldi di San Tommaso Becket- con artigiani e rievocatori, musici e giocolieri e poi le proiezioni di luci e colori sulla facciata del Palazzo del Comune per ripercorrere la vita del Santo. Imperdibile videomapping con la direzione artistica di Antonio Minelli e quella tecnica di Luigi Nardelli. E ancora teatro e mostre a tema con le attività dell’InfoPoint».