Questa mattina a Palazzo di Città Sindaco e Prefetto insieme per osservare un minuto di silenzio in onore delle vittime del coronavirus

97

BARI – Questa mattina, alle ore 12, il sindaco di Bari e presidente ANCI Antonio Decaro e il prefetto di Bari Antonia Bellomo si sono ritrovati insieme per osservare un minuto di silenzio davanti a Palazzo di Città, nei pressi del portico del teatro comunale Piccinni, sopra il quale le bandiere erano posizionate a mezz’asta in segno di lutto per le vittime dell’emergenza sanitaria, al contempo,  un gesto di solidarietà per tutti gli operatori sanitari impegnati in prima linea a combattere il contagio, e di speranza affinché le nostre comunità possano tornare presto alla normalità.

L’iniziativa  è stata promossa da ANCI su tutto il territorio nazionale su impulso  di Gianfranco Gafforelli presidente della provincia di Bergamo, uno dei territori italiani più colpiti dal contagio.

Il minuto di raccoglimento è stato accompagnato dall’esecuzione del Silenzio da parte di un trombettiere della Aeronautica militare.

 

“Abbiamo voluto dedicare un minuto di silenzio e le nostre bandiere a mezz’asta al ricordo delle miglia di vittime di questa pandemia che ha colpito così duramente il nostro Paese – ha spiegato il sindaco Decaro -. Da nord a sud, i sindaci si sono stretti in un silenzio comune e in un abbraccio virtuale con i  colleghi che sono in lutto insieme alle loro comunità per le tante perdite. Noi sindaci siamo allo stesso tempo i custodi delle angosce e delle preoccupazioni dei nostri concittadini, ma anche vogliamo essere portatori di un messaggio di speranza che prima o poi riusciremo a metterci alle spalle questo terribile momento della storia del nostro Paese. Voglio ringraziare tutte le istituzioni che hanno aderito a questa iniziativa promossa dall’Anci, a dimostrazione che l’Italia è unita e solidale in questo momento”.