Lunedì 25 maggio “Danza e ricerca” con Maristella Martella e Katina Genero su Facebook

104

Proseguono sul web le attività di Danzare la terra, progetto dedicato alla creazione e alla ricerca coreografica dell’associazione Tarantarte. Dal 25 maggio al 15 giugno appuntamento sulla pagina facebook di Danzare la Terra con “Danza e ricerca”, un ciclo di incontri, discussioni e approfondimenti on line con danzatori, coreografi e studiosi condotti dalla direttrice artistica Maristella Martella. Lunedì 25 maggio dalle 17 il primo incontro “Lo studio della danza online: metodo, difficoltà, prospettive” ospiterà Katina Genero, coreografa e insegnante di ritmi e danze afro®️.

“In questi mesi in cui tutte le attività dal vivo sono state interrotte, ci siamo interrogate su cosa fare, ma soprattutto come farlo”, sottolineano da Tarantarte. “L’estate si sta avvicinando, e per noi è molto difficile immaginarla senza le nostre danze, senza i nostri corsi, i nostri approfondimenti, i nostri viaggi reali e coreutici. Ma soprattutto, un’estate senza l’incontro con le persone con cui abbiamo sempre lavorato. È per questo che abbiamo deciso di ripartire con quattro incontri dedicati ai maestri di Danzare la Terra. Katina Genero, che aprirà il ciclo, Placida Staro (1 giugno) e Gilles Coullet (8 giugno) sono stati ospiti nelle passate edizioni della residenza artistica e didattica, e da loro e con loro vogliamo riprendere il discorso e provare ad affrontare alcune questioni che ci stanno a cuore”.

Il primo ciclo di incontri “Danza e Ricerca” si è svolto da marzo a giugno 2017 a Lecce nell’ambito del progetto Dama. Gli ospiti della prima edizione sono stati l’etnocoreologa Placida Staro, il professore universitario Eugenio Imbriani, la coreografa e danzatrice Maristella Martella, la danzaterapeuta Franca Tarantino, la ricercatrice Katya Azzarito, il musicista Roberto Chiga e le insegnanti dell’associazione Tarantarte. “Dama – Archivio multimediale e laboratorio permanente sulla musica e sulla danza popolare salentina” è un progetto, realizzato dall’associazione Tarantarte, in collaborazione con la cooperativa Coolclub, finanziato nell’ambito del Piano Azione e Coesione “Giovani no profit” dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio del Ministri. Attualmente l’archivio è in fase di aggiornamento e allestimento negli spazi del LUG Centro Culturale Ex Macello di Corsano, in provincia di Lecce.

A seguito della Pandemia internazionale da COVID-19 e delle conseguenti misure di contenimento emanate dal Governo, è stata rinviata a data da destinarsi anche Danzare la terra Pro. La residenza artistica ideata e realizzata da Tarantarte con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”, era  prevista dal 4 al 17 maggio negli spazi del LUG Centro Culturale Ex Macello di Corsano, in provincia di Lecce. In attesa delle nuove date, i curatori Maristella Martella e Roberto Castello e il consiglio direttivo di Tarantarte hanno selezionato gli otto partecipanti: Marta Allegra, Erica Bravini, Riccardo Buscarini, Silvia Ciardo, Irene Fiordilino, Alessandra Gaeta, Michael Incarbone ed Elisabetta Rollo.