“Come il vino ti cambia la vita”, a Lecce e Lizzano

107

SALENTO – C’è anche un pezzo di Puglia nelle storie di rinascita, coraggio e ritorno alla terra raccontate da Laura Donadoni, ambasciatrice internazionale dei vini italiani, nel suo libro “Come il vino ti cambia la vita” (Cairo Editore).  Tra i sei “straordinari” produttori, che hanno scelto con coraggio e testardaggine la ricchezza enogastronomica e culturale e la bellezza dei territori, il salentino Claudio Quarta, ex ricercatore genetista e imprenditore farmaceutico, da quindici anni ormai viticoltore di successo con tre cantine nel “Sud che emoziona”: due sono in Salento – Tenute Eméra a Lizzano e Moros a Guagnano – e una, Cantina Sanpaolo, in Irpinia.

L’autrice presenterà il suo libro insieme al produttore in due tappe salentine: il 16 luglio all’esterno della libreria – enoteca Gusto Liberrima di Lecce e il 18 luglio nella cantina tarantina di Claudio Quarta Tenute Eméra, occasioni nelle quali sarà presentato in anteprima il nuovissimo vino “Bianco di Negroamaro” firmato Claudio Quarta Vignaiolo.

 

Il libro

«Il vino può essere quell’elastico che ci riporta indietro. Per me è stato un’occasione di rinascita personale ma può esserlo per chiunque voglia cambiare vita», così commenta l’autrice che dopo gli inizi come giornalista nella sua Bergamo, si è dovuta trasferire in America dove ha ricominciato da zero diventando in poco tempo esperta di vino e sommelier di successo e fondando uno dei wine blog e canali Instagram più seguiti, The Italian Wine Girl. Nel libro racconta la sua storia insieme a quelle di alcuni imprenditori e produttori che sono arrivati alla viticoltura da altri settori o che hanno avuto il coraggio di percorrere strade innovative: rimanendo in territori difficili, non cedendo alle sole regole commerciali nella scelta dei vitigni, ma ascoltando soprattutto e sempre il territorio. «Vicende appassionanti – conclude l’autrice – che possono insegnare qualcosa su noi stessi e che hanno in comune qualcosa di più profondo: la speranza di vedere rinascere un Paese in crisi dove le nuove generazioni stanno intuendo che è possibile ripartire da uno dei nostri beni più preziosi».

 

L’autrice

Laura Donadoni è giornalista professionista, ha diretto la “Voce Di Bergamo” e lavorato in radio a RTL 102.5 e in TV con il gruppo Mediapason. Nel 2014 si è trasferita in California ma continua a fare la ‘pendolare’ con l’Italia per la sua agenzia di comunicazione che opera negli Stati Uniti ed è focalizzata sulla promozione del vino. È sommelier professionista, wine educator, Vinitaly International Ambassador e, unica donna italiana, membro della prestigiosa associazione internazionale Circle of Wine Writers di Londra.

 

Le due date salentine

Il 16 luglio a Lecce, Libreria Gusto Liberrima in Via V.Emanuele II, ore 19.30. L’autrice dialoga con Claudio Quarta, modera la giornalista Rosaria Bianco. A seguire aperitivo con degustazione del nuovo “Bianco di Negroamaro” e delle tre sfumature di Negroamaro Claudio Quarta Vignaiolo abbinate alle tipicità del territorio,su prenotazione, con ticket. Info: Gusto Liberrima  0832 242626

Il 18 luglio a Lizzano, nelle Tenute Eméra (S.P. 123/124 – Contrada Porvica) ore 19.30, Laura Donadoni dialoga con il produttore, modera la giornalista Lucia Iaia. A seguire, cena all’aperto nella masseria della cantina con degustazione della nuova etichetta Bianco di Negroamaro e del Negroamaro in tutte le sue sfumature,su prenotazione, con ticket.