“#cartadileuca2020 – Mediterraneo, una rete di solidarietà”, venerdì 17 luglio l’incontro virtuale “La solidarietà vince le paure”

86

SANTA MARIA DI LEUCA – La Fondazione di Partecipazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre del  Capo di Leuca – De Finibus Terrae” comunica che, in preparazione all’evento: “#cartadileuca2020 – Mediterraneo, una rete di solidarietà”, venerdì 17 luglio, a partire dalle ore 19.00, in diretta web (sul sito www.cartadileuca.it, sulla pagina facebook e sul canale youtube), si svolgerà l’incontro virtuale dal tema: “La solidarietà vince le paure”.
I partecipanti avranno la possibilità di visitare via web la casa natale di don Tonino Bello, e successivamente incontrare il pensiero di don Tonino Bello. All’interno del primo appuntamento si ascolterà la testimonianza sul tema della pace della giovane Rosanna Serignano, impegnata nel dialogo islamico-cristiano.
L’iniziativa è la prima di una serie di incontri virtuali che avranno come tema: “La solidarietà” e che si svolgeranno sino al 7 Agosto, ogni venerdì alle ore 19.00, da vari luoghi di Alessano, in preparazione a “Carta di Leuca 2020”.
L’edizione annuale di “#cartadileuca2020” potrà annoverare la collaborazione con la Scuola di management pastorale e un partenariato composto dalla CEI – Conferenza Episcopale Italiana, dalla Fondazione Migrantes, dalla Caritas Italiana, da FOCSIV – Federazione dei
Volontari Nel Mondo, dalla Comunità di Sant’Egidio e dal CIHEAM (Istituto Agronomico mediterraneo).
Dal 2016, la Fondazione Parco Culturale Ecclesiale “De Finibus Terrae” propone “Carta di Leuca”, un laboratorio permanente, interculturale e interreligioso, che nel mezzo dell’estate diventa un campo di volontariato e un cammino condiviso: la Marcia notturna “Verso un’Alba di Pace”, dalla tomba di don Tonino Bello alla Basilica Santuario di Santa Maria di Leuca, cuore del Mediterraneo.
“#cartadileuca2020” si svolgerà prevalentemente in diretta web (su zoom, sul sito www.cartadileuca.it, sulla pagina facebook e sul canale youtube), ma continuerà ad essere portabandiera di pace e portavoce di ogni possibile fraternità. Anche in questa edizione, non saranno i potenti o i grandi della terra a confrontarsi per redigere il
documento, ma le centinaia di ragazzi che dai vari Paesi d’Europa e del Mediterraneo, si collegheranno virtualmente con il Capo di Leuca, per ascoltare riflessioni ma soprattutto per incontrarsi e confrontarsi.
Con un programma molto intenso, dall’11 al 14 agosto prossimi, per parteciparvi sono aperte le iscrizioni online su www.cartadileuca.it.
Saranno quattro giornate che consentiranno ai giovani, con culture, sensibilità e fedi differenti, di sperimentare esperienze di condivisione e di fraternità, all’insegna del dialogo ecumenico e interreligioso. Don Tonino Bello ha insegnato che l’Europa dev’essere una casa in cui Nord e Sud si aiutano, mentre l’attualità vede il cuore geopolitico dell’Europa spostato altrove, relegando il Mediterraneo a periferia irrilevante, quando non persino una barriera insormontabile o un cimitero di speranze. Allo stesso tempo, “#cartadileuca2020”
presenterà un Salento capace di farsi ponte tra l’Europa e il Mediterraneo, come luogo della convivialità per la costruzione di un mondo dove la persona riscopre la propria dignità.