Domenica 20 settembre al Museo Castromediano di Lecce concerto di Valeria Vetruccio e Agnese Carlucci

190

LECCE – Prosegue la collaborazione tra il Polo biblio-museale di Lecce e l’associazione Mozart Italia. Fino a dicembre 2020 un denso programma di matinée musicali. Domenica 20 settembre ore 11 al Museo Castromediano concerto di Valeria Vetruccio e Agnese Carlucci, Recital Pianoforte a 4 mani dedicato al 250° anniversario del 1° viaggio in Italia di Mozart.

Archeologia, arte contemporanea – con la mostra antologica di Fernando De Filippi e la collettiva d’arte contemporanea Sta come torre – e un laboratorio aperto e costante di sperimentazione e dialogo tra le arti. Musica classica compresa. Il Museo Castromediano prosegue il proprio percorso di esplorazione dei linguaggi delle arti e lo fa confermando la collaborazione con l’Associazione Mozart Italia per un ciclo di concerti che si terrà all’interno della sezione archeologica fino al 27 dicembre 2020.

Le matinée musicali si svolgeranno sempre di domenica, a partire dalle ore 11.00, nella collezione archeologica del museo. Per partecipare ai concerti è obbligatorio prenotare telefonando al numero 338.64.06.076. L’accesso sarà garantito esclusivamente muniti di mascherina.

 

L’Associazione Mozart, nata a Lecce nel 2017, ha già al suo attivo numerose manifestazione di ampio respiro; la collaborazione con il Polo biblio-museale di Lecce e la Regione Puglia ha consentito la realizzazione del programma che ritroverete in calce al presente comunicato stampa.

Tutti i concerti saranno gratuiti.

 

Programma

 

4 ottobre – Madorna – Zezza – Balducci (voce, violino, pianoforte)

18 ottobre  – D’Urbano (clarinetto) – Quartetto Svevo (Sabato, Martalo Stefanelli, Toma, Andriulli)

8 novembre –  Pierluigi Ruggiero (violoncello)

22 novembre – Buffelli – Caputo – Schiattone (flauto, viola, chitarra)

29 novembre – Maurizio Zaccaria (pianoforte)

6 dicembre – Domenico Zezza (violino) – Michele Bianco (fisarmonica)

13 dicembre – Guido Macripò (pianoforte)

27 dicembre – Francesco Pasqualotto (pianoforte)