Al Demodè per “L’Ultimo concerto?” Apres la classe e Sud Sound System

62

MODUGNO (Bari) – Sabato 27 febbraio i gruppi salentini Après la Classe e Sud Sound System saranno i protagonisti dell’iniziativa nazionale “L’Ultimo Concerto?”, promossa da KeepOn Live, Arci e Assomusica, con la collaborazione di Live DMA, che si terrà al Demodè Club di Modugno e che sarà fruibile in streaming attraverso le pagine social del club e del progetto.

Questa sarà un’ulteriore occasione per concentrare l’attenzione sulle difficoltà che stanno vivendo gli operatori del settore dell’entertainment, in particolar modo il ramo della musica live, che nel caso dei locali invernali, come il Demodè Club, è fermo da un anno.

“I live club e i promoter – ha affermato Valerio Combass degli Apres La Class  – sono sempre stati vicino alle realtà musicali come il nostro gruppo, dandoci la possibilità di farci conoscere e dire la nostra su palchi importanti a livello di numeri. In questo momento abbiamo bisogno tutti. Ma mentre noi abbiamo trovato un segmento, ovvero quello discografico, per contrastare questa situazione negativa, loro hanno le mani legate, senza margine di movimento. Da parte nostra è un dovere ora aiutarli e far conoscere la loro categoria messa all’angolo”.

Come per tutti i locali coinvolti in questa iniziativa, l’appuntamento social è alle 21. In contemporanea tutti gli artisti, attraverso Facebook, daranno dimostrazione del proprio sostegno sia verso i locali che nei confronti delle numerose persone le quali investono energie ed impegno costanti per offrire una proposta legata alla musica contemporanea di qualità, generando e promuovendo cultura.

“In tutta Italia – ha spiegato Nando Popu dei Sud Sound System – noi artisti ci siamo uniti per lanciare un messaggio di speranza. Attraverso e grazie al web abbiamo la possibilità sia di salutare il pubblico, che di supportare i gestori di locali e i promoter. Faremo questo in attesa di poter tornare ad utilizzare la musica come terapia e vivere il concerto come momento di catarsi, redenzione e sentirci forti per superare i problemi della vita”.

Questa “staffetta social” si svolgerà dal palcoscenico del Demodè Club, che seppur chiuso al pubblico da un anno, attraverso numerose iniziative non ha mai smesso di mantenere un contatto con il proprio pubblico e i tanti ragazzi rimasti senza musica. Tra queste ci sono i “Social party”, i talk show “#nonstacchiamolaspina”, che riprende il nome dell’operazione di crowdfunding denominata con la quale  supportare il club, sempre più in difficoltà economica e  il 21° compleanno del Demodè.