Lecce, Giornate FAI per le scuole 2021

146

Giornate FAI per le scuole è il nuovo progetto nazionale dedicato al mondo delle scuola. Gli Apprendisti Ciceroni durante la seconda settimana di marzo (dall’8 al 13 marzo 2021) raccontano luoghi di interesse del proprio territorio in modalità totalmente digitale con Dirette sul canale Ufficiale Instagram della Delegazioe FAI Lecce (delegazionefailecce)

Quest’anno a Lecce gli Istituti partecipanti saranno i seguenti:

–          Liceo Scientifico De Giorgi i cui alunni  che produrranno  tre video per raccontare il Palazzo Giaconia : FAI la storia di palazzo Giaconia/ FAI la biblioteca di palalzzo Giaconia/ FAI il giardino di Palazzo Giaconia

–          Istituto Marcelline con tre video :

Istituto Marcelline :Una scuola….tante generazioni/ Arte sacra nell’Istituto Marcelline/Parchi e Giardini Leccesi: Istituto Marcelline

 

Liceo Scientifico De Giorgi – Palazzo Giaconia

Tra i più rinomati palazzi di Lecce emerge per storia di vita Palazzo Giaconia. La storia di questa imponente costruzione, cominciò nel XVI secolo, su iniziativa di mons. Angelo Giaconia, Vescovo di Castro, che edificò la sua residenza vicino alla chiesa di Santa Maria degli Angeli e al convento dei padri Minimi di S. Francesco di Paola, e alle possenti mura della Città. Ebbe nei secoli successivi vari ampliamenti per i numerosi passaggi di proprietà. Qui abitarono alcune tra le famiglie nobiliari di Lecce e del Meridione: i Giaconia, i de’ Prioli, i Carignani, i Lopez y Royo, i Castriota Scanderbeg, i Tresca, i Lubelli. E ciascuna di loro abbellì le mura e gli interni dell’edificio con portali e bassorilievi in pietra leccese, affreschi e decorazioni pittoriche.

Ma fu un’umile donna, non vedente, a fare il dono più prezioso all’edificio: Anna Antonacci: nel 1906, fondò nel palazzo l’Istituto Provinciale dei Ciechi per l’educazione e l’istruzione di bambini non vedenti.

 

Istituto Marcelline, Lecce

Nato nel 1840, l’Educatorio femminile degli Angiolilli era originariamente ospitato nel monastero delle Paolotte.

Nel 1882 l’Amministrazione Provinciale ne affida la gestione alle Suore Marcelline di Milano, che arrivano a Lecce con Madre Marina Videmari, fondatrice dell’ordine insieme a Mons. Luigi Biraghi, e nell’ottobre del 1893 avviene il trasferimento nell’edificio sito nelle vicinanze di Porta San Biagio, progettato da Filippo Bacile di Castiglione e appositamente costruito per loro. A partire da quel momento, l’Educatorio si qualifica come “il più confacente all’educazione di giovanette facoltose e signorili, che da molte province del Meridione convergono”. Durante i conflitti mondiali, l’Istituto è adibito a rifugio e ad ospedale militare. Nel 1951 lo stabile è acquistato dalle Suore Marcelline, che tuttora lo detengono, ed è sede della scuola d’Infanzia, Primaria, Secondaria di I e II grado.

Gli studenti creeranno I seguenti video:

–          Istituto Marcelline di Lecce: una scuola….tante generazioni

–          Arte sacra nell’Istituto Marcelline di Lecce

–          Parchi e giardini leccesi: l’Istituto Marcelline