Alla scoperta del Salento: Guardiola di Corsano

553
Foto Toti Bello

L’autunno ha fatto il suo ingresso da un po’, l’ora solare ha appena lasciato il posto all’ora legale, ma cappotti e maglioni restano in attesa negli armadi perché la lunga coda dell’estate tarda a lasciare l’Italia e il Salento in particolare modo, quindi siamo ancora in tempo per raccontare un angolo della nostra terra che riempie gli occhi di mare: Guardiola di Corsano.

Guardiola è il nome con cui si suole indicare la il territorio compreso tra la Marina di Novaglie e Canal di Rio. Questo anfratto di costa si trova lungo il litorale di Corsano, proprio si piedi delle famose serre.

In questa zona l’uomo ha potuto fare ben poco per mettere la sua firma, la natura della zona, formata da imponenti rocce carsiche in cui il grigio sfuma nel bianco, ha protetto la vegetazione che resta tuttora incontaminata e si affaccia nell’azzurro del mare.

I pochi interventi umani, come la scalinata di accesso, si sono perfettamente integrati con l’ambiente naturale dimostrando  che una pacifica coesistenza non solo è possibile, ma anche auspicabile.