Rassegna invernale di Teatro, Danza, Musica e Cultura “Admoveo”

132

BARI – ADMOVEO riparte. La compagnia Formediterre, con la direzione artistica di Antonio Minelli, disegna un nuovo itinerario di incontri culturali. Già nelle 14 repliche della rassegna estiva, ADMOVEO aveva tracciato un primo percorso volto a favorire la conoscenza attraverso le arti e a creare momenti di scambio e comunicazione attiva fra artisti e spettatori. Tra Luglio e Settembre, gli artisti coinvolti si sono “mossi” per luoghi non convenzionali: la masseria San Nicola di Putignano, il castello Muscettola di Leporano e la Galleria Nartist di Gioia del Colle.

Formediterre non si è fermata e propone una nuova programmazione per la stagione invernale.

Otto spettacoli per diciannove repliche in cinque diverse sedi pugliesi: Putignano, Ceglie del Campo, Polignano a mare, Taranto e Noha.

 

Si inizia sabato 9 febbraio, con lo spettacolo IL MIRACOLO con Nicola Eboli e Silvia Mastrangelo. IL MIRACOLO, come recita il sottotitolo, è il delirio tragicomico di sopravvissuti alla scena.

I protagonisti si agitano in scena alla ricerca di una luce, alla ricerca di una verità, alla ricerca di un pubblico a cui mostrarsi, a cui donarsi per sentirsi vivi. Questa verità non si trova e allora bisogna inventarsela e magari camuffarla, ma ormai di “vero” c’è rimasto ben poco.

Quello che rimane, fra un buio e l’altro, sono solo due attori, sopravvissuti. Gente che rinuncia a tutto e tutti perché la vita fuori la scena è troppo “noiosa”, ma alla fine si inadegua a vivere oltre la scena. L’unica speranza è in un miracolo.

L’appuntamento è sabato 9 Febbraio, presso Con.Fusione di Polignano a Mare, in via Vito Lepore

n° 9. L’inizio è alle ore 20.

 

Domenica 10 febbraio ADMOVEO si sposta a Ceglie del Campo con LA GABBIA DER PIPINO, excursus sulla letteratura erotica d’autore con Antonio Minelli.

Dal Catullo al Belli, dall’Aretino a Baudelaire, sarà data voce ai versi ironici o amorosi, erotici o villani dei padri della letteratura. A questi, si alternano testi dei più grandi predicatori della chiesa che, al contrario, condannano la sfera erotica e la figura femminile. In una ricercata raccolta di testi compresi tra il I secolo a. C. e il ‘900, parole e musica si snodano fra sacro e profano, mentre sullo sfondo, vengono proiettati dipinti d’autore, datati a partire dal XVII secolo.

La scena, essenziale, evoca una camera da letto, a sottolineare l’intimità di un argomento che da sempre accompagna il genio artistico. La performance, consigliata ad un pubblico adulto, intende esplorare una forma di letteratura da sempre poco nota al grande pubblico, nonostante la riconosciuta autorevolezza dei suoi autori.

L’appuntamento è domenica 10 Febbraio, presso il Teatrino San Giuseppe Marello di Ceglie del Campo, in via XIV Maggio n° 29. L’inizio è alle ore 21.

 

I rendez-vous della rassegna proseguiranno fino al 28 Aprile 2019, variando per genere artistico: due appuntamenti ulteriori per “La Gabbia der Pipino” (il 17 febbraio a Putignano, l’8 marzo a Polignano a mare). Seguiranno gli spettacoli teatrali “Giobbe unplugged” con Silvia Mastrangelo, “La Conquista del Sud” della compagnia Formediterre, “Pietre” di e con Nicola Eboli e “Celestine” con Antonella Maddalena per la regia di Mimmo Mongelli. Per la sezione musica, sarà poi la volta di “Sombras Navegantes” di e con Fabio Tuzzi. Chiuderà la rassegna il reading “Confessioni di un Settentrionale”.

 

ADMOVEO, è un progetto della compagnia Formediterre, in collaborazione con: L’Obiettivo (Taranto), ProLoco (Leporano), Con.Fusione (Polignano), Levèra (Noha).

L’intera rassegna è promossa da AMARUM. Con il sostegno di: CNA Puglia, FAI, Comunità Fratello Sole, Technê Centro Artistico Educativo, Imago-idanzattori, U.P.T.E Putignano.

 

Biglietti: intero 10€ / ridotto 5€ (under 25) / abbonamento 4 spettacoli: 20€

Posti limitati, Consigliata la prenotazione.