Agri-ricette firmate Campagna Amica Lecce. Ecco la giuria di “Penne al dente”

698

GALLIPOLI (Lecce) – Riflettori su “Penne al dente”, la gara enogastronomica dedicata ai giornalisti che si terrà Mercoledì 23 gennaio, alle 10.30, al Bellavista Club di Gallipoli. Il concorso è organizzato da Campagna Amica Lecce in collaborazione con la Camera di Commercio di Lecce ed il Festival del giornalismo locale “Figilo”.

Sono dieci le ricette a “km zero” selezionate e saranno valutate da una giuria qualificata presieduta dallo chef Andrea Serravezza e  composta da  Floriana Fanizza (agrichef Campagna Amica), Rita Esposito (agrichef Masseria Stali), Alessandra Civilla (Ristorante Alex), Nicola Vantaggiato (Consorzio Agrario Provinciale), Francesco De Giorgio (direttore Camera di Commercio Lecce), Gianni Cantele (presidente Coldiretti Lecce), Francesco Manzari (direttore Coldiretti Lecce), Antonio Campeggio (pasticcere), Salvatore Lega (ristorante Aliment, Parigi). “Un concorso che racchiude i saperi e i sapori dell’enogastronomia salentina – dice Francesco Manzari, direttore di Coldiretti Lecce – e i cui protagonisti rappresentano uno spaccato autentico e importante della società: la stampa, volano della comunicazione del territorio, le imprese agricole, che producono gli alimenti per i piatti, gli chef e gli agrichef, che traducono il prodotto agricolo in prelibatezze. Tutto ciò si coniuga con una sola parola: cibo. Ed il cibo è da sempre al centro dell’attenzione di Coldiretti: il cibo tracciato, made in Italy, sicuro. Credo che dietro questo tipo di iniziative può nascere il riscatto di una terra che molto spesso è stata flagello di calamità e di interpretazioni errate. Coldiretti sarà sempre pronta ad accendere i riflettori su tutte le iniziative che valorizzano il settore agroalimentare, da Penne al dente, ai Mercati di Campagna Amica, agli incontri nelle scuole”.  

Ecco dunque le ricette e i giornalisti in gara, aiutati ai fornelli dai relativi tutor-chef. Specialità realizzate con i prodotti dei coltivatori diretti, dalla pastenaca di Tiggiano, ai pomodori invernale, al miele, ai formaggi. Il piatto proposto da Nunzio Pacella (sous chef Giuseppe Albahari) è la “Spicanarda alla pescatrice cotta in passata di pomodoro giallo sfumato in olio extravergine d’oliva con sponsale” . Il loro tutor chef è Fabio Papadia (Tenuta Quintino); “Zuppa del contadino con croccante di Capocollo di Martina e spiedino di pane di Altamura e caciocavallo” è il piatto di Adele Galetta, aiutata da Lucia Buttazzo, tutor chef: Cosimo Simmini (Hotel President); “Ncannulata Ionica” è la ricetta di Antonella Margarito che avrà come sous chef Valeria Blanco, tutor chef Mino Gatto (Villa Excelsa);Davide Stasi, coadiuvato da Ambra De Nitto concorre con “Maccheroncini su vellutata di cavolfiore con cipolla di Acquaviva al balsamico e crumble di frisa di orzo e bacon aromatizzato”. Il loro tutor chef è Danis Pastore(Ristorante Martinucci); Barbara Politi e il suo aiutante Maurizio Colucci si cimentano nella gara con “Una chitarra di spaghetti al nero di olive celline su letto di zucchine con capocollo di Martina Franca croccante. Saranno aiutati ai fornelli da Patrizia Taccone (Il Rifugio del Re); Andrea Antonaci e Anna Manuela Vincenticoncorrono con “Maccheroncino all’onda d’oro in una passeggiata nel Salento” e saranno guidati dallo chefMassimo Vaglio (Trattoria I Corsari); Alessandro Stajano accompagnato da Priscilla Mauro presenta una “Tajeddhra salentina a llu furnu”. Tutor-chef: Lucio Nocita (cuoco free-lance);  Gianpiero Pisanello, con la sous chef Federica Stella Blasi presentano “Tortino di acciughe su fonduta di patate”, supportati da Danilo De Matteis (cuoco free-lance); Valeria Coi (sous chef Francesco Manigrasso) presenta “Orata con carciofo e chips di patata di Galatina”. Con loro lo chef Fabio Zollino. Infine Fabiana Pacella accompagnata da Antonio Grecoconcorrono con il “Piatto precario”. A sostenerli in cucina ci sarà la chef Sara Latagliata.

 La gara sarà condotta dallo chef Fabiano Viva e dal giornalista Pierpaolo Lala.