Giovedì 23 maggio tavola rotonda “Tracce d’Arte”

470

FRANCAVILLA FONTANA (Brindisi) – Giovedì 23 maggio alle 18.30 nella Sala Leonardo di Castello Imperiali si terrà la tavola rotonda “Tracce d’arte” alla presenza del prof. Francesco Fistetti e dell’artista Carmelo Conte.

L’appuntamento, inserito tra gli eventi collaterali della personale del maestro Conte, propone un excursus tra le opere dell’artista latianese con una riflessione sul ruolo dell’arte nella società contemporanea.

Al tavolo parteciperanno, oltre al prof. Fistetti e all’artista Conte, il Sindaco Antonello Denuzzo, l’Assessore alla Cultura Maria Angelotti e Vincenzo Sardiello nelle vesti di curatore indipendente.

Tra le maggiori espressioni della nuova scultura italiana, Carmelo Conte nasce e vive a Latiano, figlio di braccianti agricoli. Dopo importanti esperienze collezionate al di fuori dei confini pugliesi sente l’esigenza di tornare al nido e decide di lasciare una traccia tangibile della propria arte. Nascono così 12 sculture monumentali tra cui spicca l’opera “Al Carabiniere” ospitata a Francavilla Fontana. Sue opere sono presenti in diverse città italiane e in alcuni Paesi stranieri come Francia e Colombia.

Francesco Fistetti insegna Storia della Filosofia presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Bari. Dirige la collana «Humanities» presso la casa editrice Pensa Multimedia (Lecce/Brescia) e la collana «L’intreccio» presso l’editore D’Anna (Firenze). È condirettore della rivista “Post-filosofie” (www.postfilosofie.it), fa parte del comitato scientifico della “Revue du M.A.U.S.S” ed è uno dei primi firmatari del Manifesto convivialista. Tra i suoi lavori più recenti: Il Novecento nello specchio dei filosofi (D’Anna, 2013), Chiasmi filosofici tra Europa e America (Pensa Multimedia, 2015), Convivialità. Una filosofia per il XXI secolo (Il Nuovo Melangolo, 2017), Hannah Arendt e Martin Heidegger. Alle origini della filosofia occidentale (Editori Riuniti, 2017, sec.ed.).

La partecipazione all’incontro è libera e gratuita.

La mostra del maestro Conte è visitabile sino a domenica 26 maggio.