Sabato 1 e domenica 2 giugno, mostra “Giovanna e i suoi re” ai Teatini di Lecce, per Storie Cucite a Mano

441

LECCE – Proseguono a Lecce le attività del progetto Storie cucite a mano, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Sabato 1 e domenica 2 giugno (dalle 10 alle 12 – ingresso libero) nella Biblioteca “I teatini nel frattempo” (Ex Convento dei Teatini) sarà allestita la mostra Giovanna e i suoi re(età 6/12 anni). Un racconto semplice e fresco sulla fine della monarchia e la nascita della Repubblica italiana. La storia del nostro Paese attraverso le tavole realizzate dall’illustratore romano Simone Tonucci per il libro scritto da Lia Levi e pubblicato dalla casa editrice Orecchio Acerbo. La storia di una bambina che durante il referendum del ‘46 tifa monarchia perché affascinata da re, regine e principesse e che, grazie a suo padre, comprenderà il valore della democrazia.

Storie cucite a mano (che coinvolge anche Roma e Moncalieri) è un progetto di prevenzione del disagio e di promozione del benessere per bambini e bambine tra i 5 e i 14 anni e per le loro famiglie. Scuola, servizi, associazioni e cooperative del territorio sperimentano interventi innovativi: laboratori, workshop, spettacoli teatrali e molto altro. In particolare nel capoluogo salentino, l’associazione Fermenti Lattici guiderà un ricco partenariato che coinvolgerà Comune di Lecce, Casa Circondariale, ABCittà, l’Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata. Molte le attività quotidiane (dalle 17 alle 18:30) avviate nella Biblioteca “I teatini nel frattempo” (Ex Convento dei Teatini) con laboratori di teatro, parole, lettura: lunedì appuntamento con Teatri di carta (età 6/10 anni), martedì (età 8/12 anni) con Le parole sono importanti!, mercoledì con Il Club del libro(età 8/12 anni), giovedì con il laboratorio a sorpresa Ed ora qualcosa di completamente diverso (età 8/12 anni). Dall’11 al 30 giugno al Crocevia in via Silvio Pellico a Lecce al via anche quattro giornate dedicate alla condivisione, al tempo libero, al gioco e al teatrodanza a cura dell’associazione Camera a sud, in collaborazione con Fermenti Lattici. Martedì 11(9:30/12:30), martedì 18 (10:30/12:30), lunedì 24 (10:30/12:30) e sabato 30 giugno(10:30/12:30) un workshop di teatrodanza, condotto dalla coreografia e danzatrice Barbara Toma (Robabramata) e un laboratorio didattico creativo per i figli ( fino ai 14 anni) delle partecipanti  che abbiano bisogno del servizio di babysitting. Una formula nuova che, in previsione della fine della scuola, permette a mamme e figli di trascorrere diversamente il proprio tempo libero e costruire nuovi legami di comunità. .

Storie Cucite a Mano lavorerà per tre anni su attività trasversali, da ricondursi a quattro aree principali: Mondo scuola, per rimettere al centro la scuola e rinsaldare il suo legame con il territorio, attivando percorsi educativi di sostegno ai minori volti a combattere l’isolamento, completando l’offerta educativa; Minori al centro, per proporre maggiore protagonismo di minori e famiglie all’interno del sistema dei servizi socio-educativi, per generare inclusione e attivazione dei beneficiari, utilizzando tecniche individuali di engagement, volte a raggiungere le situazioni più fragili ed isolate; Tutta mia la città per abitare e animare i territori con occasioni e opportunità di condivisione, di protagonismo e di “cultura formato famiglia”, per accompagnare i singoli alla riscoperta dei propri talenti, lavorando alla creazione e rigenerazione dei legami di comunità; Governance, comunicazione, monitoraggio e valutazione, per rinforzare la rete e le relazioni tra i partner, per condividere esperienze e connettere sul piano nazionale i territori con sperimentazioni e azioni che consentano di raccogliere le esperienze e riconoscersi in un percorso di cambiamento condiviso, monitorando i risultati in itinere e valutando gli impatti dello stesso per produrre un modello trasferibile.

Il progetto coordinato dalla Cooperativa Sociale Educazione Progetto di Torino (capofila), dalle associazioni 21 luglio Onlus di Roma e Fermenti Lattici di Lecce, con il monitoraggio della Fondazione Emanuela Zancan e la comunicazione a cura della Cooperativa Coolclub, coinvolgerà numerosi partner nei vari territori. Oltre alle amministrazioni comunali di Moncalieri e Lecce e all’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, il progetto vede tra i partner Associazione Teatrulla, Coop. Soc. Pg. Frassati, Istituto Comprensivo Statale “Santa Maria” (Moncalieri), Associazione Garofali Nexus, Digiconsum, Istituto Comprensivo Giovanni Palombini, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, In.F.O.L Innovazione formazione orientamento e lavoro (Roma), Casa Circondariale di Lecce, AbCittà società cooperativa sociale onlus, Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata (Lecce).