Sabato 1 giugno al Teatro Apollo di Lecce il Concerto per la Festa della Repubblica

563

LECCE – Sabato 1 giugno va in scena, al Teatro Apollo di Lecce, il Concerto per la Festa della Repubblica, nell’ambito del Festival di Pasqua e Primavera di OLES (inizio ore 20.45). Per l’occasione, Michele Nitti dirige l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento con Gloria Campaner al pianoforte. In programma il Concerto in la min. op. 54 per pianoforte e orchestra di Robert Schumann. Composta in tre movimenti, l’opera 54 è uno dei maggiori esempi di concerto romantico, sia nella struttura che nelle intenzioni espressive. Interprete d’eccezione un’artista di grande versatilità, Gloria Campaner. Debutta giovanissima e ottiene, a soli 5 anni, nel 1991, il primo di una lunga serie di premi: più di venti vittorie in concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Fra i suoi Maestri si ricordano Bruno Mezzena, Konstantin Bogino, Fany Solter. Svolge regolare attività concertistica nei principali festival e stagioni concertistiche ed è stata la prima pianista italiana ad aggiudicarsi il premio «Borletti Buitoni Trust». Fra gli impegni più rilevanti delle ultime stagioni, figurano i concerti con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, il debutto alla Salle Cortot di Parigi e con la English Chamber Orchestra a Londra.

Chiude il concerto la Sinfonia n. 9 in mi min. “Dal Nuovo Mondo” op. 95 di Antonín Dvořák, l’ultima e più celebre sinfonia del compositore boemo, completata ed eseguita per la prima volta nel 1893 a New York. Di forma ciclica, la sinfonia utilizza materiale musicale folklorico americano fortemente mediato e filtrato attraverso la sensibilità europea di Dvořák.

Michele Nitti torna sul podio a dirigere l’Orchestra Sinfonica OLES. Considerato uno dei più giovani e talentuosi direttori d’orchestra italiani della sua generazione,  attualmente Nitti è parlamentare della Repubblica Italiana presso la Camera dei Deputati. Si diploma in direzione d’orchestra all’età di 24 anni presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, perfezionandosi poi con Salvador Mas Conde, Riccardo Muti, Donato Renzetti e Gabriele Ferro. Viene regolarmente invitato come direttore ospite da importanti istituzioni concertistiche, affiancando solisti prestigiosi.

Il Festival di Pasqua e Primavera, sotto la direzione artistica di Giandomenico Vaccari e il coordinamento artistico di Maurilio Manca, è realizzato grazie al sostegno e al finanziamento della Regione Puglia e dell’Assessorato all’industria turistica e culturale, con la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese e di Apulia Film Commission.

 

Biglietti disponibili in prevendita al Castello Carlo V e al Teatro Apollo la sera del concerto (ingresso 10 euro).