Sabato 8 giugno La Cantiga de la Serena a Lucugnano

469

LUCUGNANO (Lecce) – Sabato 8 giugno (ore 21 – ingresso libero con contributo volontario) l’atrio di Palazzo Comi aLucugnano, in provincia di Lecce, ospita una tappa del tour di presentazione de “La Fortuna”, nuovo progetto discografico de La Cantiga de la Serena, prodotto da Dodicilune nella collanaFonosfere e distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store on line da Believe Digital. Il trio – composto da Fabrizio Piepoli (voce, santur, chitarra, shruti box, percussioni), Giorgia Santoro (flauto, flauto basso, bansuri, xiao, tin whistle, scacciapensieri, cimbali) e Adolfo La Volpe (oud, cetra corsa, chitarra portoghese, bouzouki irlandese, saz, laud, armonium indiano, glockenspiel) – propone una raccolta di canti della tradizione popolare pugliese dal Salento al Gargano (ninnananne, tarantelle, pizziche) accostati ad antiche cantighe e romanze sefardite (espressione della cultura degli ebrei spagnoli) e splendide melodie delle tradizioni provenzale, arabo-andalusa e irlandese, antichi canti di gioia, di preghiera e d’amore Su YouTube è disponibile il videoclip, firmato dal regista Giuseppe Pezzulla con la fotografia di Guglielmo Bianchi del brano “Pi ‘mà ‘sta donni”, una tarantella del Gargano composta da Andrea Sacco.

Il concerto (rinviato il 12 maggio a causa del maltempo) è realizzato grazie alla preziosa collaborazione tra Associazione Tina Lambrini – Casa Comi, Associazione Meditinere, Regione Puglia e Provincia di Lecce. Prima del concerto (a partire dalle ore 18) sarà possibile prenotare una Visita Guidata nella Casa Museo per scoprire il luoghi nei quali il poeta Girolamo Comi fondò l’Accademia Salentina, la rivista l’Albero e pubblicò numerose opere. Casa Comi oggi è sede di una delle Biblioteche più importanti e preziose della Puglia, recentemente inserita nel circuito delle Biblioteche e degli Archivi d’Autore della Fondazione Carlo e Marise Bo di Urbino (unica biblioteca in Puglia e una delle poche nel sud Italia). Per l’occasione sarà possibile, infatti, visitare la mostra “Girolamo Comi. Spirito d’Armonia”, inaugurata a Palazzo Comi il 22 marzo scorso, promossa da Regione Puglia – Assessorato all’industria turistica e culturale, Polo Biblio Museale di Lecce, Teatro Pubblico Pugliese e diverse partnership. Fino al 15 giugno la mostra è allestita anche al Convitto Palmieri di Lecce (dal lunedì a domenicaore 9/13:30 – 14:30/20 – girolamocomi.it).

La Fortuna è un viaggio millenario nella musica del Mediterraneo, vero e proprio ponte culturale tra Oriente ed Occidente, tra i ritmi ipnotici ed incantatori della tarantella del sud Italia, le ammalianti melodie ebraiche, i tempi dispari della musica mediorientale e balcanica. Musiche che celebrano semplicemente la vita quotidiana. Un esempio importante di come diverse culture e religioni possano convivere pacificamente e sopravvivere nei secoli attraverso l’esperienza musicale, ed al tempo stesso la testimonianza di un’epoca in cui le tradizioni culturali appartenenti a popoli differenti si mescolavano ed arricchivano a vicenda in maniera naturale. L’etichetta Dodicilune, fondata e guidata da Gabriele Rampino (direttore artistico) e Maurizio Bizzochetti (label manager) è attiva dal 1996 e dispone di un catalogo di oltre 250 produzioni di artisti italiani e stranieri. Distribuiti nei negozi in Italia e all’estero da IRD, i dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati su una cinquantina tra le maggiori piattaforme del mondo grazie a Believe Digital.