Presentazione del graphic novel “Charlotte Salomon. I colori dell’anima”

402

GALLIPOLI (Lecce) – All’interno della splendida cornice della residenza d’artista “La Casa degli Artisti”, a Gallipoli, il 27 gennaio 2020 verrà presentato il graphic novel “Charlotte Salomon. I colori dell’anima”, con il patrocinio del Comune di Gallipoli, Assessorato alla Cultura.
Arte nell’arte, è proprio il caso di dire, poiché, tra le opere del pittore e scultore Giorgio De Cesario, la cui singolare tecnica ed espressione artistica sono riconosciute in tutto il mondo, troverà spazio la storia della pittrice ebrea Charlotte Salomon, morta ad Auschwitz a soli ventisei anni con in grembo il suo bambino.
Le vicissitudini di questa donna dalla forza straordinaria, infatti, appartengono al contesto di una Berlino   vessata   dal   nazismo   e   dalla   persecuzione   degli   ebrei.   Eppure,   nonostante   la   guerra imperversasse sullo sfondo, e benché la sua esistenza fosse funestata dallo spettro della depressione e dei suicidi familiari, l’intera opera da lei realizzata è un inno alla vita.
“Vita? O teatro?” è infatti il titolo della produzione, circa 1300 tavole tra guazzi veri e propri, schizzi  preparatori   e  appunti.   In  essa,  con  una  sequenza   narrativa  simile   a  un  diario   illustrato, Charlotte si pone al tempo stesso come narratrice e spettatrice, distaccandosi dagli eventi che la riguardano e osservandoli come si potrebbe fare con una finzione scenica, al fine di sublimare attraverso   l’arte   una   vicenda   personale   travagliata,   inserita   in   uno   scenario   di   violenza   e   odio razziale. Eppure Charlotte ama: ama Alfred Wolfsohn, suo pigmalione, ama il padre e la matrigna Paulina Lindberg, cantante lirica tra le più osannate all’epoca, ama l’arte alla quale si aggrappa ogni
giorno con la forza della disperazione. Fino a realizzare in soli due anni, rifugiata a Villefranche- sur-mer in Costa Azzurra e rinchiusa in una stanza d’albergo, tutti i suoi guazzi nell’irrefrenabile tentativo di sottrarsi alla morte, cui la genetica la vuole condannata, e ai rastrellamenti dei nazisti.
Oggi le sue gouaches , reinterpretate con maestria dal fumettista tarantino Gian Marco De Francisco, prendono   vita   in   un   romanzo   a   fumetti   scritto   dalla sceneggiatrice   Ilaria   Ferramosca.   Da   tale connubio   tra   sceneggiatura,   dialoghi,   disegni   e   acquerelli,   trae   forma   la   biografia   dell’artista, realizzata con fedeltà e perizia al fine di rendere noti anche in Italia il talento e la realtà di questa
giovane donna, osannata nel resto dell’Europa e del mondo.
I diritti del romanzo a fumetti, edito da BeccoGiallo, sono stati acquistati in Spagna, Sudamerica, USA, Inghilterra e Australia, a soli due mesi dalla sua uscita.
A dialogare con gli autori interverranno Maria Consiglia Mercuri, professoressa e poetessa, che esaminerà con la sceneggiatrice l’aspetto narrativo e testuale del graphic novel e Marco Laggetta, docente di Storia del fumetto presso la scuola Lupiae Comix di Lecce, polo regionale Grafite.
Quest’ultimo si occuperà degli aspetti più tecnici del media utilizzato, insieme al disegnatore De Francisco.
Nel Giorno della Memoria, quindi, appuntamento con “Charlotte Salomon. I colori dell’anima” a Gallipoli in via Lepanto 1, alle ore 18.30 presso “La Casa degli Artisti”.