Mercoledì 15 aprile “Covid-19 e diritti umani” per “Sette meno dieci”

282

LECCE – Prosegue sui social la rassegna “Sette meno dieci”, coordinata e condotta da Gabriella Morelli e Pierpaolo Lala, nata dalla collaborazione tra Conversazioni sul futuro, Io non l’ho interrotta e Coolclub. Dalle 18:50 alle 20:20 in diretta sulla pagina Facebook di Conversazioni sul futuro si alterneranno ogni giorno incontri, dibattiti su tanti argomenti, presentazioni di libri e dischi e altre sorprese.

Mercoledì 15 aprile si discuterà di “Covid-19 e diritti umani” con Riccardo Noury, portavoce italiano di Amnesty International, Francesca Paci, giornalista e inviata de La Stampa, Mauro Palma, Garante dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, Erasmo Palazzotto, parlamentare e presidente Commissione d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. “Le persone in tutto il mondo stanno oggi affrontando un’emergenza sanitaria senza precedenti a causa della diffusione della pandemia da Covid-19”, sottolineano da Amnesty International. “La tecnologia può e dovrebbe svolgere un ruolo importante durante questo sforzo per salvare vite umane, anche diffondendo messaggi di sanità pubblica e aumentando l’accesso all’assistenza sanitaria. Tuttavia, nel nome della lotta contro la pandemia, alcuni governi si stanno affrettando ad espandere il loro uso delle tecnologie di sorveglianza per tracciare gli spostamenti di individui e persino intere popolazioni”, è l’ammonimento. “Se lasciate incontrollate e incontrastate, queste misure hanno il potenziale per alterare radicalmente il futuro del diritto alla privacy e degli altri diritti umani”. Durante l’incontro sarà illustrata la situazione in vari paesi del mondo – tra cui l’Egitto – e in Italia, con una particolare attenzione alle carceri e alla vita dei detenuti e delle detenute.

Giovedì 16 aprile puntata dedicata alla musica con la presentazione del volume “Con il nastro Rosa. L’ultima canzone di Mogol e Battisti e la fine di un sogno” del giornalista, scrittore e conduttore radiofonico Donato Zoppo, appena pubblicato da Gm Press nella collana Songs, affiancato, in alcuni brani, da Sacha Barbato, cantante e chitarrista degli Uomini Celesti. A quarant’anni dall’uscita di “Una giornata uggiosa”, il libro – con introduzione di Paolo Morando – propone il racconto di un disco importante, dall’ultima intervista di Lucio Battisti alla popolarità postuma della canzone. A seguire la cantante Serena Spedicato e il pianista Nicola Andrioli parleranno del progetto “The Shining of Things. Dedicated to David Sylvian”. Prodotto nell’estate 2019 da Maurizio Bizzochetti per l’etichetta Dodicilune con il sostegno di Puglia Sounds Record, il disco, che coinvolge anche il trombettista scandinavo Kalevi Louhivuori e il percussionista Michele Rabbia, nasce dal desiderio di rileggere e sviluppare un songbook sui camei più significativi dell’immensa produzione artistica dell’artista britannico David Sylvian. In questi giorni, in collaborazione con Audiosinapsi, esce una preziosa edizione in vinile con tiratura limitata e numerata (300 copie).

Venerdì 17 aprile la seconda settimana di Sette meno dieci si concluderà con “Consenso e dissenso sui social: meme, like, bufale” con, tra gli ospiti, Bruno Mastroianni, filosofo e social media manager, e Simone Cosimi, giornalista e autore del volume “Per un pugno di like. Perché ai social network non piace il dissenso” (Città Nuova).