L’attore Mario Perrotta domenica 26 aprile a “L’Ora del tè”

298

LECCE – Prosegue con successo “L’Ora del tè. Residenze creative di degustazione e manipolazione di libri, narrazioni e saperi” che svolgeva i suoi incontri per la promozione del libro e della lettura, la domenica pomeriggio, nelle case dei residenti dei quartieri periferici di Lecce, nella zona 167, e che, in seguito all’emergenza sanitaria, ha ripreso i suoi appuntamenti domenicali in videoconferenza via Zoom, continuando a portare avanti il lavoro di riattivazione sociale e rigenerazione delle relazioni nel quartiere.

L’Ora del tè è un progetto di AMA – Accademia mediterranea dell’attore, in rete con le associazioni 167 rEvolution, Ricic’Arte, Villeggiatura in panchina e Casa Editrice Kurumuny, realizzato per la rassegna Lecce Città che Legge del Comune di Lecce con il sostegno del CEPELL-MIBACT (Centro per il libro e la lettura).

 

Ospite di domenica 26 aprile alle ore 17, sarà l’attore e regista teatrale premio Ubu Mario Perrotta che racconterà della vita in periferia della zona 167B di Lecce, in cui lui stesso è nato e vissuto.

 

L’incontro proseguirà, come di consueto, con letture e conversazioni sul tema scelto per questa settimana: la parola VECCHIO, da interpretare e declinare come si desidera.

In continuità con il tema, le attrici Benedetta Pati e Carmen Ines Tarantino leggeranno testi accompagnati dalle illustrazioni realizzate appositamente da bambini e ragazzi del quartiere: “Tonino l’invisibile” di Gianni Rodari (Favole al telefono, ed Einaudi) e “Fra tutti gli oggetti” di Bertolt Brecht (Poesie, ed Garzanti).

 

La partecipazione a L’ORA DEL TÈ è libera, occorre però prenotarsi via email scrivendo a info@accademiaama.it entro le ore 13 di domenica 26 aprile. Chi chiederà di partecipare riceverà via email tutte le istruzioni per collegarsi alla videoconferenza, tra cui quella di presentarsi all’incontro con una tazza di tè fumante.