“Artisti per l’Ucraina – 45525”, musica e poesia per la pace a Brindisi

39

BRINDISI – Uniti nella musica, nella poesia e nella speranza di pace in Ucraina. Una serata ispirata al linguaggio universale delle note e dei versi per testimoniare vicinanza e solidarietà, dal titolo “Artisti per l’Ucraina – 45525”, quella in programma sabato 19 marzo alle ore 19.30 in piazza Sottile De Falco Brindisi – ingresso libero con obbligo di Green Pass Rafforzato e mascherina FFP2 -, organizzata dall’Amministrazione comunale e dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi, con la partecipazione della Casa della Memoria, del Comitato Società Dante Alighieri, del Club per l’Unesco, della History Digital Library, della Società di Storia Patria e della Croce Rossa di Brindisi. Musica e poesia insieme contro l’orrore della guerra, ma anche per offrire un sostegno concreto alle popolazioni colpite. Nel corso della serata, infatti, sarà promossa la raccolta fondi avviata da Croce Rossa ItalianaUNHCR e UNICEF, con il sostegno della Rai per il sociale, attraverso il numero solidale 45525 (chiamata o sms), per rispondere alla grave emergenza in corso in Ucraina.

Le tre organizzazioni uniscono le forze per raccogliere i fondi necessari per la sopravvivenza delle persone colpite e in fuga dalle ostilità e per garantire loro una efficace assistenza umanitaria. I fondi raccolti con questa campagna saranno utilizzati per assicurare alle famiglie e ai bambini dell’Ucraina beni di prima necessità, protezione, rifugi, coperte, cure mediche, acqua potabile e supporto psicologico. L’iniziativa, che vedrà protagonisti diversi artisti del territorio, libera “armi” pacifiche per dare voce alla speranza e alla partecipazione solidale della comunità brindisina: la musica, come la poesia, è sempre stata uno strumento comunicativo di pace, contrario a qualsiasi forma di divisione e di conflitto, così musicisti e interpreti brindisini saranno in piazza per costruire un ponte ideale con il popolo ucraino. Ogni canzone e poesia sarà ispirata al tema della pace, alla follia e alla disumanità della guerra, un messaggio discreto ma potente diretto al cuore dei brindisini. La serata, curata e presentata dallo scrittore Mimmo Tardio, giunge in anticipo di due giorni rispetto alla Giornata Mondiale della Poesia, patrocinata dall’Unesco, che quest’anno affida ai versi lo speciale compito di invocare una primavera di pace.

I musicisti che parteciperanno alla serata sono MaggioreEnrico MartelloMarco MaffeiPaola PetrosilloRoberto D’AmbrosioGianluigi CosiPaolo Celeste con Anna Maria GrassiMalamore e Miope. Presteranno le loro voci alla lettura delle poesie Giampiera DimonteFrancesca DaneseJenny RibezzoSara Palizzotto e Mario Cutrì. Spazio anche alla lettura di una lezione magistrale sul valore della poesia oggi, che lo scrittore e giornalista salentino Antonio Errico ha voluto scrivere e donare per l’iniziativa di Brindisi.

Un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra”, parole di Jimi Hendrix. “Artisti per l’Ucraina – 45525 è l’occasione per riscoprire il valore della socialità buona che guarda al futuro, degli uomini attenti all’umano attraverso gesti semplici e preziosi: come il senso di vicinanza e di civiltà, che si compie tendendo la mano a chi oggi ha la sfortuna di vivere in terre oppresse dalla guerra. Dunque, il 19 marzo in piazza per manifestare il bisogno di bellezza, pretendere la pace e dire no alle armi, e tutti insieme dedicare un pensiero a chi oggi è in fuga dalla propria vita.