Ritorna la Notte Bianca di Specchia dopo due anni di stop e con alcune novità

63

SPECCHIA (Lecce) – Come accade ormai dal 2004, a Specchia il 12 agosto si svolgerà la “Notte Bianca”, che in questa occasione avrà la direzione artistica di Salvatore Pagano della M&P Company, agenzia leccese che da anni è impegnata nell’organizzazione di eventi live in Italia.

L’evento, organizzato e promosso in collaborazione con la locale Pro Loco e anche grazie al supporto di diverse associazioni del luogo, negli anni ha avuto un’ottima riuscita, affermandosi non solo come evento principe dell’intera rassegna culturale specchiese, ma come appuntamento cardine tra quelli organizzati nell’intera provincia di Lecce, crescendo di anno in anno, sia sotto l’aspetto della proposta culturale offerta, sia in termini di presenze. Basti pensare che, nelle ultime edizioni, mediamente sono giunte a Specchia, durante un’unica notte, circa 20.000 persone, numeri veramente straordinari per un paese di soli 5.000 abitanti. L’obiettivo di questa nuova edizione sarà proporre una manifestazione di spessore dopo due anni di stop per via della pandemia.

Questa è la nostra ferma volontà – ha affermato il sindaco di Specchia Anna Laura Remigi – perché la ‘Notte Bianca’ ha sempre caratterizzato, negli ultimi anni, l’estate specchiese. Vogliamo farla tornare più belle delle altre volte, dopo il periodo di stop”.

A caratterizzare la Notte Bianca di Specchia è di certo la location, ovvero il borgo della cittadina particolare e bello. Poi anche l’offerta artistica che abbraccia tutti i gusti e tutte le età. Tante proposte musicali  che messe insieme con attività ricettive culturali, cooperano alla buona riuscita della manifestazione. Tale organizzazione è stata sempre molto accurata proponendo spettacoli e iniziative che abbracciassero più fasce di età e più gusti e quest’anno con il supporto di una figura da decenni impegnata nel settore dell’organizzazione di eventi, quale Salvatore Pagano, non mancheranno importanti spettacoli.

La stiamo ripensando rispetto al passato e miriamo a darle un taglio più culturale. Come sempre in ogni piazza sarà proposta una performance o attività ricreative. Ma quest’anno punteremo a improntare tutte le iniziative verso la storia e la tradizione del borgo”.

Proprio inerente a questa tematica è la data in cui si tiene la manifestazione, il 12 agosto. Tale giornata del 54 a.C., infatti, è convenzionalmente considerata il giorno in cui Lucrezia Amendolara, matrona romana, fondò la cittadina di Specchia.