Giornate FAI di Primavera, si parte oggi con una speciale anteprima con l’apertura straordinaria dell’Istituto Presta Columella di Lecce

55

LECCE – Sabato 26 e domenica 27 marzo tornano le Giornate FAI di Primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese, quest’anno alla trentesima edizione. Oltre 700 luoghi solitamente inaccessibili o poco conosciuti in 400 città saranno visitabili a contributo libero, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, grazie ai volontari di 350 Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutte le regioni.

Anche il Salento è protagonista grazie al programma messo a punto dalla Delegazione FAI di Lecce. Le proposte riguardano cinque comuni e undici beni, oltre all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, Bene FAI aperto tutto l’anno e in questi giorni con delle iniziative speciali.

Tre gli itinerari tematici di quest’edizione. Il primo è dedicato alla storia economica del tabacco nel Salento e si apre con un’ANTEPRIMA venerdì 25 marzo, con l’apertura straordinaria dell’Istituto PRESTA COLUMELLA DI LECCE, luogo di assoluta importanza per la storia agricola di terra salentina, soprattutto da quando da magazzino per tabacchi diviene Regia Scuola pratica di agricoltura. L’Istituto per 150 ha sempre esercitato una forte interazione con il territorio, incrementando l’economia agricola salentina, in particolare per quanto riguarda l’olivicoltura, la viticoltura e la tabacchicoltura. In quest’ultimo settore la scuola dal 1933 ottenne la specializzazione che mantenne fino agli anni ’70, come testimonia l’archivio fotografico e documentale.

Le visite saranno a cura di Apprendisti Ciceroni dell’IISS Presta Columella di Lecce che racconteranno la storia dell’edificio illustrando anche le numerose testimonianze fotografiche delle attività svolte negli ultimi due secoli, con particolare attenzione alle diverse colture e lavorazione del tabacco. Dalle 09:00 alle 13:00 (partenza ultima visita alle 12:30) e dalle 16:00 alle 17:00 (partenza ultima visita alle 16:30). Eventi speciali dalle 17:00 alle 20:00 con gli “Esperti raccontano Le Vie del tabacco” e, a chiusura, speciale aperitivo nell’ex manifattura dell’Istituto.

 

Questo il programma dettagliato:

Ore 17.00 – Apertura dei lavori

Benvenuto della Dirigente Scolastica, Maria Luisa De Benedetto

Saluti della Presidente Delegazione FAI Lecce, Adriana Greco Bozzi Colonna

 

Ore 17.15 – Presentazione storica della coltivazione del tabacco

Dott. Mario Bozzoli

Monopoli e Concessioni

Dott.ssa Marianna Delle Rose

L’Istituto Sperimentale Tabacchi: tra passato e memoria

Dott. Giancarlo Biasco

La coltivazione e la trasformazione dei tabacchi orientali

 

Ore 17.45 Prof. Antonio Monte

Paesaggi industriali della tabacchicoltura, Storie e valori tra conoscenza e patrimonializzazione

 

Ore 18.00 Prof.ssa Daniela De Lorentiis

Il commercio estero dei tabacchi orientali nel Capo di Leuca agli inizi del Novecento

 

Ore 18.15 Dott.ssa Giovanna Bino

L’altro volto del tabacco in Terra d’Otranto: uno sguardo alle mani “Leggiadre e

piccole”

 

Ore 18.30 Prof. Francesco Minonne

Oltre il ponte girevole, un lungo viaggio tra tabacchi e tabaccari

 

Al termine degli interventi, sarà offerto un aperitivo a cura dei Docenti e degli Studenti del

Professionale Alberghiero

 

Dettagli e prenotazioni su https://fondoambiente.it/luoghi/istituto-tecnico-presta-columella?gfp

 

L’itinerario “FAI… le vie dl tabacco”, dopo l’anteprima, prosegue sabato 26 e domenica 27 con l’apertura del Magazzino Concentramento Tabacchi di Lecce, della Fabbrica Museo delle Tabacchine di Campi Salentina e del Villaggio Cardigliano di Specchia.

L’altro itinerario, “FAI… le perle medievali”, riguarda Lecce e Alessano: consente la visita della chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo e del cimitero monumentale di Lecce, della chiesa di Santa Barbara di Alessano e dell’insediamento rupestre della frazione di Macurano.

 

È organizzato, invece, dal Gruppo FAI Salento Jonico il terzo itinerario, “FAI… la Settimana Santa a Gallipoli”, che apre le porte delle Confraternite della cittadina ionica strettamente legate ai Riti della Settimana Santa, con possibilità di visita di quelle del Carmine, con l’oratorio confraternale della chiesa di S. Maria del Monte Carmelo e della Misericordia, della chiesa di S. Maria degli Angeli, del Ss. Crocifisso, con oratorio, e della Purità, con la chiesa annessa. Domenica 27 marzo, inoltre, è previsto un evento speciale riservato ai soci Fai, il concerto “Pietà Signore! I Riti della Settimana Santa di Gallipoli tra musica e poesia”, alle 20.00 nella chiesa del Ss. Rosario di Gallipoli.

 

Tutti i dettagli, con l’elenco dei luoghi aperti, gli orari e le modalità di partecipazione e prenotazione si trovano su https://fondoambiente.it/IL-FAI/GRANDI-CAMPAGNE/GIORNATE-FAI-DI-PRIMAVERA/I-LUOGHI-APERTI/?search=lecce

 

Per informazioni:

DELEGAZIONE FAI DI LECCE

3200689461 lecce@delegazionefai.fondoambiente.it

GRUPPO FAI SALENTO JONICO

320 1434663 salentojonico@gruppofai.fondoambiente.it

ABBAZIA DI SANTA MARIA DI CERRATE

0832 361176 faicerrate@fondoambiente.it

 

Le Giornate FAI di Primavera si inquadrano nell’ambito delle iniziative di raccolta pubblica di fondi occasionale (Art 143, c 3, lett a), DPR 917/86 e art 2, c 2, D Lgs 460/97).

A coloro che decideranno di partecipare verrà suggerito un contributo non obbligatorio a partire da 3 euro, utile a sostenere la missione di cura e tutela del patrimonio culturale italiano della Fondazione. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita. Per alcuni luoghi, la prenotazione online è consigliata perché garantisce l’accesso alla visita.

Sarà inoltre possibile sostenere ulteriormente la Fondazione con contributi di importo maggiore oppure con l’iscrizione annuale, online o in piazza in occasione dell’evento, un gesto concreto in difesa del patrimonio d’arte e natura italiano che permette di godere di vantaggi dedicati. In occasione delle Giornate di Primavera, gli iscritti FAI potranno beneficiare di aperture e visite straordinarie in molte città e altre agevolazioni e iniziative speciali.

Le visite si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 vigenti, l’accesso è consentito alle sole persone in possesso di Green Pass Rafforzato ed è obbligatorio l’utilizzo di mascherine FFP2. Il Green Pass non è obbligatorio per i bambini al di sotto dei 12 anni e per i soggetti esenti in base a idonea certificazione medica.

 

EVENTO FUORI PROGRAMMA – ANTEPRIMA GFP 22

Venerdì 25 marzo – ANTEPRIMA GFP 22

FAI…LE VIE DEL TABACCO

ISTITUTO PRESTA COLUMELLA – Lecce, Via San Pietro in Lama (APERTURA STRAORDINARIA)

Cosimo De Giorgi, nel 1879, nei suoi Bozzetti descrive la Valle della Cupa. Il fascino di quel paesaggio, sebbene oggi tagliato dalla lunga cicatrice della tangenziale ovest, continua ad essere inalterato e circonda l’edificio storico dell’Istituto Agrario “G. Presta” di Lecce sorto sui resti del Convento dei Frati Cappuccini di Rugge, chiuso con la soppressione napoleonica nel 1809 e passato al demanio nel 1811 e dal 1871 sede della scuola agraria. Siamo sulla strada provinciale che da Lecce va a San Pietro in Lama all’interno della Valle della Cupa, cioè di una vasta depressione di origine carsica compresa nella cosiddetta “piana messapica “salentina. Il termine Cupa, di origine greca, indica, nei principali dialetti salentini e meridionali in generale, qualcosa d’incassato, affondato, concavo. L’edificio si compone di un corpo di fabbrica che è il risultato di vari rimaneggiamenti ed ampliamenti a partire dal nucleo cinquecentesco. Già prima del 1879 il fabbricato conventuale aveva subito delle trasformazioni ingrandendosi verso oriente e verso settentrione con nuove costruzioni, in modo da essere adatto a magazzino per tabacchi. Nel 1879, in seguito ad un’ispezione ministeriale, fu firmato da Umberto I il decreto di trasformazione in Regia Scuola pratica di agricoltura e così l’istituto passava da una gestione provinciale alle dirette dipendenze del Ministero dell’Agricoltura. La scuola ben presto cominciò ad esercitare un’influenza positiva sull’agricoltura locale suscitando il crescente interesse da parte di agricoltori e proprietari incrementando notevolmente il numero di iscritti. Nel corso di questi 150 anni l’Istituto ha sempre esercitato una forte interazione con il territorio, incrementando l’economia agricola salentina, in particolare per quanto riguarda l’olivicoltura, la viticoltura e la tabacchicoltura. In quest’ultimo settore la scuola dal 1933 ottenne la specializzazione che mantenne fino agli anni ’70, come testimonia l’archivio fotografico e documentale.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?

Nelle GFP gli alunni dell’Istituto “Presta-Columella” racconteranno la storia dell’edificio illustrando anche le numerose testimonianze fotografiche delle attività svolte negli ultimi due secoli, con particolare attenzione alle diverse colture e lavorazione del tabacco.

Venerdì 25 Marzo 2022, dalle 09:00 alle 13:00 (partenza ultima visita alle 12:30) e dalle 16:00 alle 17:00 (partenza ultima visita alle 16:30)

Visite a cura di Apprendisti Ciceroni IISS Presta Columella di Lecce

Eventi speciali: dalle 17:00 alle 20:00 gli Esperti raccontano Le Vie del tabacco

Prenotazioni su https://fondoambiente.it/luoghi/istituto-tecnico-presta-columella?gfp

 

EVENTO SPECIALE

DOMENICA 27 MARZO

CHIESA DEL SS. ROSARIO – Riviera Nazaro Sauro – Isola Del Centro Storico Di Gallipoli

Evento speciale: ore 20:00, Concerto Pieta’ Signore! I Riti della Settimana Santa di Gallipoli tra musica e poesia.

Prenotazione entro 25.03.2022, riservato solo ai Soci FAI, ingresso gratuito

Laura De Vita (Soprano), Francesco Faiulo (Baritono), Tommaso Passeri (Violino), Luigi Solidoro (Pianoforte)

Prenotazioni al 320 1434663 oppure salentojonico@gruppofai.fondoambiente.it