Weekend di Pasqua: oltre 7mila visitatori, intere famiglie hanno scelto Castelli, Musei e Parchi Archeologici della Puglia

20

PUGLIA – Numeri da record nelle meraviglie della Puglia.​

Sono oltre 7mila le presenze registrate nei luoghi della cultura afferenti alla Direzione Regionale Musei Puglia, durante il lungo weekend di Pasqua, tra sabato Santo e il lunedì di Pasquetta; benzina nel carburante del turismo della regione.

In vetta alla lista dei siti più visitati c’è Castel del Monte, con un picco di pubblico il lunedì dell’Angelo e un totale di 3mila ingressi nel fine settimana appena trascorso. Intere famiglie hanno scelto il maniero più celebre di Federico II, nonostante le temperature rigide e un cielo non proprio baciato dal sole.

Inoltre, i grandi numeri della Pasqua 2022 hanno riguardato anche Musei, Castelli e Parchi archeologici gratuiti negli anni passati, ma da novembre scorso fruibili dietro pagamento di un ticket di accesso: segno che il biglietto di ingresso non costituisce un ostacolo, ma al contrario il riconoscimento del valore dei beni culturali. Nel dettaglio, dopo due anni di dati poco confortanti dettati dall’emergenza sanitaria, la ripresa incoraggiante dei flussi così come registrata nei giorni scorsi dalla Direzione Regionale Musei della Puglia, ha permesso anche di raggiungere cifre magiche nel Castello Svevo di Bari: le presenze nelle tre giornate festive risultano raddoppiate rispetto all’ultima Pasqua pre-Covid.

 

Ottima prestazione anche per il Parco archeologico di Siponto, con quasi mille visitatori all’attivo, complice la presenza della maestosa installazione metallica di Edoardo Tresoldi che ricostruisce la basilica paleocristiana di Siponto, in grado di restituire ai fruitori la visione di spazi sepolti.

«Siamo felici di annunciare questi numeri- spiega il Direttore Regionale Musei Puglia, il dott. Luca Mercuri – Lo avevamo previsto e, per fortuna, le attese sono state confermate. Tra le numerose alternative possibili, molte famiglie hanno scelto di visitare i nostri musei: questo ci rende orgogliosi. Vorrei sottolineare, inoltre, che dietro ognuna di queste presenze c’è un grande impegno da parte di tutti i lavoratori che ringrazio sentitamente. La mia riconoscenza va in particolare al personale di vigilanza che svolge un ruolo essenziale affinché l’esperienza dei visitatori sia piacevole e sicura».

La massiccia affluenza fa ben sperare per i prossimi appuntamenti: i luoghi della cultura sono già pronti per bissare in occasione del 25 aprile e del 1 maggio, oltre che per  la stagione estiva. Nelle prossime settimane sarà reso noto il calendario di eventi culturali e scientifici che si integreranno con le proposte di visita guidata dei luoghi della cultura afferenti alla Direzione Regionale Musei Puglia, nell’intento di regalare al pubblico un’offerta culturale ampia e diversificata.