Dal 23 al 25 aprile vari appuntamenti in provincia di Lecce

36

LECCE –  Il Castello Volante di Corigliano d’Otranto prosegue il suo viaggio tra arti, sapori, musiche e culture. Da sabato 23 a lunedì 25 dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 22 sarà aperto l’infopoint con la possibilità di visitare le sale e gli spazi esterni dell’antico maniero. Dalle 18 per l’aperitivo e la cena sulle terrazze attivo anche “Nuvole – Cibi, storie, culture” (info e prenotazioni 3343429268 – nuvole@ilcastellovolante.it). L’Officina del gusto e degli spiriti del Castello propone un’identità rinnovata e un inedito menù tutto da gustare. La cultura gastronomica del Salento, tra terra e mare, incontra quella dei popoli che l’hanno attraversato per dare vita a sapori originali. Non mancheranno, anche questa settimana, alcuni appuntamenti speciali. Sabato 23 (ore 21:30 – ingresso 10 euro + dp – prevendite Dice.Fm) la Sala Cavallerizza ospiterà il concerto di Laila Al Habash, classe 1998, sangue romano e palestinese, una delle grandi promesse della scena italiana. Recentemente inserita nel programma “Radar Italia” per talenti emergenti di Spotify, con la sua musica e la sua personalità sta costruendo un nuovo tipo di pop.  Ironica, carismatica, schietta ed emotiva, nella sue canzoni dal sound fluido mescola un gusto sempre personale con melodie e una scrittura che richiamano mondi e generi diversi. Nel novembre 2021 ha pubblicato per Undamento “Mystic Motel”, primo album ufficiale prodotto da Niccolò Contessa e Stabber. Nel disco anche la collaborazione con Coez nella traccia “Sbronza”. In apertura Kamaji, nome d’arte di Giovanni Ascenzo, presenterà Crisalide, esordio discografico uscito per Quattro Bambole Music. A seguire, after show con Francesco Fisotti, meglio conosciuto come GSQ, produce beat molto raffinati dai primi anni 2000. Domenica 24 una nuova Domenica di Primavera con l’apertura di Nuvole a pranzo e cena, i dj set di Sorge e Dubin, il laboratorio per bambini a cura di Enrica Ciurli, l’arrivo dei motociclisti del Salento Triumph tour, il torneo di Burraco del progetto Viva e altre sorprese. Info ilcastellovolante.it.

OSCAR DE SUMMA E IL CREST AL TEATRO COMUNALE DI NOVOLI
Al Teatro Comunale di Novoli con “L’ultima eredità” di Oscar De Summa (sabato 23 aprile alle 21) e “La storia di Hansel e Gretel” della compagnia tarantina Crest (domenica 24 aprile alle 17:30) prosegue “Padri, madri, eroi”, Stagione promossa da Comune di Novoli, Teatro Pubblico Pugliese e Factory Compagnia Transadriatica in collaborazione con Blablabla nell’ambito della rete Teatri del Nord Salento che coinvolge anche i comuni di Campi Salentina e Trepuzzi. Il week end prenderà il via dunque sabato 23 (ore 21 – ingresso 10 euro/ridotto 8 euro) con “L’ultima eredità” di e con l’attore, autore e regista brindisino Oscar De Summa, la storia di un doppio viaggio, geografico ed emotivo. Alla notizia del peggioramento delle condizioni di salute del padre, il protagonista torna a casa per un ultimo saluto e, come lui stesso dice, mentre va, torna, in un viaggio che ripercorre tutta la vita. Il percorso di ritorno verso i luoghi dell’infanzia e dell’adolescenza è, per il protagonista, anche il percorso di ritorno verso quell’infanzia e quell’adolescenza da cui credeva di aver preso distanza, da cui era fuggito e non credeva sarebbe mai ritornato. Una volta arrivato a destinazione trova il padre nel letto, addormentato, in piena notte. Giusto il tempo di un ultimo saluto, di un’ultima raccomandazione, la più importante, quella che resta nel tempo come segno e sigillo di ciò che è stato. Ma anche un ringraziamento che porta con se la consapevolezza che il padre sarà sempre, nonostante tutto, una sua fonte di insegnamento. Da qui l’ultima eredità: con l’arrivo della morte, di riflesso, la riscoperta del valore della vita. Domenica 24 (ore 17:30 ingresso 8 euro/ridotto 6 euro) ultimo appuntamento di “Ci vuole un fiore – famiglie a teatro” con “La storia di Hansel e Gretel” della compagnia Crest su testo di Katia Scarimbolo con scene, luci e regia di Michelangelo Campanale con Catia Caramia, Cinzia Greco, Giuseppe Marzio, Luigi Tagliente. Info e prenotazioni 3208607996 – 3290474358 – 3403129308.

WEEK END PER LA FESTA DELLA LIBERAZIONE A LU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO
Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto ospita tre giorni di festa, memoria e riflessione per celebrare La Liberazione. Si parte sabato 23 alle 21 con  “Opillopillopi – Lavoro e Libertà” del musicista e cantante Antonio Castrignanò, tra gli artisti più rappresentativi della scena popolare salentina, affiancato dal fisarmonicista Rocco Nigro e dal polistrumentista Luigi Marra. “Babilonia” è il suo ultimo lavoro discografico, appena uscito per Ponderosa. Un viaggio nel corpo elettrico del Salento di oggi. Il cantante ridisegna le mappe del suo paesaggio sonoro tra antichi rituali e sperimentazione con la partecipazione di Sona Jobarteh, Mercan Dede, Enzo Avitabile, Don Rico e Badara Seck. Domenica 24 alle 21 appuntamento con il concerto di Mino De Santis, cantautore salentino che, con voce e chitarra, porterà il pubblico nel suo personale universo, nelle tante storie che ormai da anni porta in giro per il Salento. Lunedì 25, infine, dalle 15:30 Festa della Liberazione con Arditi del Coro, progetto impegnato nella diffusione dei canti della tradizione comunista, anarchica e socialista italiana, e Dario Muci, musicista, cantante e ricercatore salentino che proporrà un live dal titolo “Fattu veru – Storie di rivolte salentine”. Info e prenotazioni 3381200398 – lumbroia@massimodonno.it.

PRESENTAZIONI ALLA MACARIA DI GALLIPOLI

A Gallipoli proseguono le attività a Macarìa, libreria indipendente e bottega culturale animata da un gruppo guidato dallo scrittore Andrea Donaera e dalla scrittrice Gaia Giovagnoli. Vincitrice di PIN – Iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI (finanziata con risorse del FSE – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione),  la libreria – aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13:30 e dalle 17 alle 21 (chiusa lunedì pomeriggio) – ospita non solo presentazioni e incontri ma anche workshop e laboratori sul mondo del libro, della scrittura e del fumetto e si appresta a vivere un’estate di appuntamenti e festival. Sabato 23 aprile alle 18:30 la rassegna Scuffundati prosegue con Cecilia Maria Giampaoli che, in collegamento, presenterà “Azzorre” (Neo), romanzo d’esordio scelto e analizzato dal gruppo di lettura della libreria. Il romanzo è una storia vera, narrata con una voce precisa e disarmante. L’autrice racconta di un viaggio decisivo, il suo, dando vita a una narrazione toccante e avvolgente. Cecilia Maria Giampaoli (www.ceciliagiampaoli.com) si occupa di arti visive e usa la scrittura come un mezzo di ripresa – interessata al potenziale figurativo delle parole. Dal 2011 insegna all’ISIA di Urbino. Nel 2015 un suo racconto, Pelle di Merluzzo, riceve il Premio Eccellenza Treccani Web. Suo il blog di racconti www.diaridiunmarinaio.com. Lunedì 25 aprile alle 17 appuntamento speciale dedicato alla Festa della Liberazione con la presentazione del  libro “Gli impertinenti. Il viaggio di Sandro e Carla Pertini, per l’Italia di oggi” di Enrico Cuccodoro  (Edizioni Voilier), a cura del giornalista Fernando D’Aprile, in collaborazione con Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Comune di Gallipoli, Interferenze, Osservatorio istituzionale per la libertà e la giustizia sociale “Sandro e Carla Pertini” e  Dipartimento di scienze giuridiche dell’Università del Salento. L’inizio del 1980 era stato segnato dall’assassinio di Piersanti Mattarella, a Palermo, proseguito con il vile, mortale agguato all’ing. Sergio Gori, a Mestre, e con il martirio di Vittorio Bachelet, a Roma, sulle gradinate della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università La Sapienza. Il viaggio del presidente della Repubblica, Sandro Pertini, a poche settimane da tali sconvolgenti assalti terroristici, proprio nella città natale di Aldo Moro, Maglie nel cuore del Salento, si poneva come forte impatto di molteplice significato e valore, ma era anche “un ritorno”, da capo dello Stato, a Turi, in terra di Bari, dove egli confinato dal regime fascista, fu compagno di cella di Antonio Gramsci. Ingresso libero con Super Green pass e Mascherina FFP2. Info 3463054671 – associazionemacaria@gmail.com.

IL TEATRO DI STORIE CUCITE A MANO
Proseguono a Lecce le attività di Storie Cucite a mano, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che coinvolge in Italia anche le città di Moncalieri e Roma e sul territorio salentino una fitta rete di partner guidati dall’associazione Fermenti Lattici. Sabato 23 e domenica 24 tra lo spazio “Therasia, Il garage delle arti” e la biblioteca “L’Acchiappalibri”, inoltre, le tre compagnie coinvolte da Storie cucite a mano – Teatrulla di Moncalieri, Garofoli/Nexus di Roma e Principio Attivo Teatro di Lecce – terranno un workshop per lavorare insieme alla terza pillola teatrale prevista dal progetto. Storie cucite a mano accoglie infatti due azioni (“La cultura sotto casa” e “Il teatro sono io”), grazie alle quali nelle tre città sono stati ospitati performance e spettacoli teatrali proposti non solo dalle tre compagnie ma anche da tanti ospiti. Info lecce@storiecuciteamano.it

NUOVE ATTIVITÀ PER VIVA A CORIGLIANO D’OTRANTO E CASTRIGNANO DE’ GRECI
Prosegue il programma di “Viva – Tante belle cose”, un progetto pensato per gli over 50 (in particolare vedovi e vedove) che mira al benessere, alla crescita culturale, alla condivisione di conoscenze e talenti. Sabato 23 aprile dalle 15 alle 18 il Castello “Volante” de’ Monti di Corigliano d’Otranto ospita il seminario “Cattive abitudini amiche del cancro”, un evento sulla prevenzione organizzato in collaborazione con LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (sezione di Lecce – Delegazione di Corigliano d’Otranto) con la partecipazione del biologo nutrizionista Giuseppe Piccino. Sempre sabato 23, dalle 15:30 alle 18:30, nella sale di Kora – Palazzo de Gualtieriis a Castrignano de’ Greci, nuovo appuntamento con “La gioia ai giorni”, primo modulo di dieci lezioni del Corso biennale di Teatro a cura di Alessandra De Luca. Partendo da materiale d’archivio personale (filmini di famiglia, foto, immagini, oggetti legati a un mestiere o a un luogo, ecc) e dal recupero di un patrimonio gestuale e fisico, i partecipanti sono coinvolti da alcuni mesi nella costruzione, attraverso gli strumenti e le tecniche della pratica teatrale, di una mappa emotiva, sensoriale ma anche storica, culturale, urbanistica, della propria persona e delle comunità di riferimento. Domenica 24 aprile, dalle 16 alle 20, nelle Sale del Castello “Volante” De’ Monti di Corigliano d’Otranto spazio al torneo di Burraco tradizionale a coppie in 4 turni con premi per i primi classificati (bit.ly/VIVAILBURRACO_regolamento). Info vivailprogetto@gmail.com – 3278773894

LA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO E DELLA ROSA AL CARLO V DI LECCE
Al Castello Carlo V di Lecce proseguono le attività di Attraverso il castello, progetto di valorizzazione della più grande struttura fortificata pugliese, nato dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi e Lecce e le associazioni di promozione sociale 34° Fuso e The Monuments People. Tutti i giorni fino al 1 maggio (dal 5 maggio dal giovedì alla domenica – ore 10:30/11:30/12:30 – 16/17/18  – ingresso 8 euro, ridotto 4 euro 7/18 anni, gratuito 0/7 anni, agevolazioni per famiglie e gruppi) sarà possibile, infatti, partecipare al tour per immergersi nella storia e negli ambienti del Castello esplorando prigioni, camminamenti di ronda, Cappella di Santa Barbara, Museo della Cartapesta e gallerie sotterranee. Sabato 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, conosciuta anche come la Giornata del libro e della rosa, istituita dall’UNESCO nel 1996 per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright, Attraverso il Castello propone una promozione speciale: durante tutta la giornata  portando una rosa (fatta di qualsiasi materiale) al personale presente nel punto accoglienza sarà possibile accedere gratuitamente al tour di visita (valido per una persona). Ispirandosi infatti all’antica tradizione di origine medioevale legata alla leggenda di Sant Jordi/San Giorgio, Attraverso il Castello ricambierà il gesto ricevuto con il racconto sulla storia del castello, quello delle sue guide che accompagnano i visitatori lungo il percorso. Nella prigione del Castello Carlo V, sulla parete ovest è presente un’incisione di San Giorgio che uccide il drago legata proprio a questa antica legenda a partire dalla quale in questo giorno è diventata usanza in diverse parti del mondo che gli uomini regalino una rosa a una donna e che ne siano ricambiati con un libro. Domenica 24 aprile (ore 10:30) sulla terrazza dei camminamenti di ronda, Attraverso il Castello, in collaborazione con Salento Yoga, ospita il primo dei cinque appuntamenti di Morning Yoga. Sempre domenica (ore 10/16 – costo 20 euro) con il “Tour della Ceramica” prosegue anche “Il Castello Fuori porta – connessioni con il territorio”, rassegna di itinerari tematici che unisce il Castello Carlo V ai luoghi più simbolici del territorio in una rete ideale tessuta dalla storia. Il tour prende avvio alle 10 dal Museo della Ceramica di Cutrofiano, città che vanta nella sua storia un’economia basata proprio su questa produzione, detenuta da famiglie di pignatari, piattari e codimari, le cui botteghe proliferarono a partire dal XVII secolo. Info e prenotazioni 3278773894 – attraversoilcastello@gmail.com.

MUSICA AL TRAMONTO AL COTRIERO DI GALLIPOLI
Dopo il rinvio di Pasqua e Pasquetta, prendono il via gli appuntamenti con gli aperitivi musicali al tramonto del Cotriero di Gallipoli, località Pizzo. Domenica 24 aprile dalle 17 dj set a cura di Carlo Chicco, dj rock – electro, conduttore radiofonico, animatore culturale e giornalista. In questi anni ha suonato in numerosi club, festival, manifestazioni. Lunedì 25 aprile dalle 17 nuovo live con la band Segunda Feira. Il loro repertorio negli anni è passato da “Smock under water” e “Gianna” a “I’m yours” e “One Love” di Bob Marley, toccando “L’ombelico del mondo” e “Sweet Home Chicago” fino ad arrivare alla scaletta attuale che spazia dalla musica popolare (non solo italiana), la Patchanka, lo Ska, il Rock ‘n Roll, i mostri sacri della musica contemporanea e anche degli inediti, tutto ovviamente rivisitato in chiave Segunda Feira. Ingresso libero.