XXV edizione del Maggio all’Infanzia, il festival di teatro per le nuove generazioni a Bari e Monopoli

12

PUGLIA – Ventisette spettacoli in scena, con cinque debutti nazionali e tre debutti regionali, per un festival di teatro per le nuove generazioni all’insegna della… Meraviglia. È il fil rouge che accompagna la XXV edizione del Maggio all’Infanzia – con la direzione artistica di Teresa Ludovico e organizzato da Fondazione SAT in collaborazione con Teatri di Bari, Italiafestival, EFA – European Festivals Association (nell’ambito del progetto Effe Label), il Garante dei minori della Regione Puglia e il Teatro stabile d’innovazione ragazzi Le Nuvole – con eventi per tutto il mese di maggio a Bari e Monopoli. Il festival, da sempre sostenuto dalla Regione Puglia, vede per l’edizione 2022 anche il contributo del Comune di Monopoli e del Comune di Bari.

Le anteprime nazionali della vetrina spettacoli

Cuore del Maggio all’infanzia è naturalmente la vetrina di spettacoli, in programma dal 18 al 22 maggio a Bari e Monopoli. Un ricco programma che include 19 produzioni messe in scena da compagnie da tutta Italia, che si aprono a Bari con la rinnovata collaborazione tra Fondazione SAT e il Granteatrino Casa di Pulcinella: è lo spettacolo Il gatto con gli stivali ad inaugurare la vetrina il 18 maggio proprio alla Casa di Pulcinella.

Diverse compagnie hanno anche scelto i luoghi del Maggio a Monopoli per presentare in anteprima nazionale i loro lavori. Il 19 maggio è in programma un doppio debutto: si parte da Hamelin, produzione Factory Compagnia transadriatica/Fondazione Sipario Toscana con Fabio Tinella e la regia di Tonio De Nitto. Uno spettacolo che prova a raccontare e ripercorrere l’origine della storia del pifferaio magico, ambientata appunto nella città tedesca di Hamelin. Prima messa in scena anche per Farfalle – Storie di trasformazioni (Principio attivo teatro). Otto Marco Mercante, diretto da Tonio De Nitto, porta sul palco tre fiabe che hanno come tema principale la trasformazione e che usano la farfalla come metafora del mutamento: le storie affrontano ognuna un cambiamento che è presente nella vita di ogni persona. Il 20 maggio è invece in programma l’anteprima della nuova produzione Teatri di Bari, E la felicità, prof?, tratta dall’omonimo libro di Giancarlo Visitilli pubblicato da Einaudi. Sul palco Riccardo Spagnulo / Luigi D’Elia per dare vita in carrellata a tutte le storie dei ragazzi di una classe simbolica, adolescenti, cresciuti, troppo in fretta, buffi, ironici, che mostrano un senso di realtà sorprendente quando sono messi di fronte a problemi più grandi di loro. Prima nazionale anche per Barbie e Ken, produzione Teatro La Fuffa in scena sabato 21 maggio, realizzata in collaborazione con il sistema dei Teatri Abitati nell’ambito del bando ‘Residenze_Nuove generazioni’, che vede la sinergia tra Assitej Italia, Fondazione SAT e TRAC, il Centro teatrale diffuso nato dalla sinergia tra le periferie della Regione Puglia. Come suggerisce il titolo, i protagonisti sono i due celebri bambolotti pronti a ribellarsi ai loro creatori, che li hanno costretti ad eseguire dei comportamenti stereotipati e cliché indotti dal loro ‘ruolo’, in quanto ‘modelli’ per i bambini. Altro debutto nazionale riservato al Maggio all’infanzia è lo spettacolo Il figlio, produzione Animalenta con la regia di Angela Iurilli: il 20 maggio scopriremo la storia del piccolo Mario, che dopo essersi addormentato sotto un albero non riconosce più né l’istitutrice né sua madre, e chiede con forza di essere accompagnato a casa sua dalla sua vera mamma. Sabato 21 maggio, invece, la Compagnia Bottega degli Apocrifi presenta l’incontro teatrale Racconto personale, nato dalla storia di Mamadou Diakité, un giovane cittadino della Costa d’Avorio che si è messo in viaggio “senza valido motivo”, ma solo perché ha semplicemente pensato di avere diritto a un’occasione nella vita per inseguire un sogno.

Tra gli altri appuntamenti dedicati al teatro per le nuove generazioni a Monopoli, ci saranno poi gli spettacoli ospitati nel Truck theater – un palcoscenico su quattro ruote creato dalla Compagnia Nuovi Scalzi, che dal 20 al 22 maggio offrirà gratuitamente la visione di tre spettacoli in forma itinerante – e nel Roof garden del Teatro Radar, che in occasione del Maggio all’infanzia si aprirà per la prima volta alle produzioni teatrali.

Torna il Circo El Grito al Kismet

Dopo il successo della rassegna a dicembre, con tanti spettacoli andati sold-out, torna al Teatro Kismet il Circo El Grito. A ospitare gli appuntamenti sarà ancora lo chapiteau da 200 posti montato negli spazi esterni dell’Opificio delle Arti barese. La rassegna di teatro errante per famiglie si apre il 18 maggio alle ore 19 con Uomo Calamita: un progetto, ideato da Giacomo Costantini e da Wu Ming 2, che si pone come esperimento tra circo e letteratura con protagonisti i superpoteri dell’Uomo Calamita. Lo spettacolo sarà poi in replica allo stesso orario il 20 e 21 maggio.

Il 22 e 23 maggio si parte per un viaggio che conduce agli albori dell’arte circense con Johann Sebastian Circus. Uno spettacolo che si divide tra acrobazie aeree e virtuosismi musicali, con il protagonista che si troverà a suonare contemporaneamente il pianoforte elettrico, una batteria ed un sintetizzatore – l’organo dei nostri tempi – ed esibirsi in un numero di virtuosismo con le Boleadoras argentine!

Gli appuntamenti di circo contemporaneo del Maggio all’infanzia si chiudono dal 26 al 29 maggio lo spettacolo Liminal. Un viaggio dove la protagonista passa dal cavalcare un letto volante a surfare un mucchio di foglie mosse dal vento, dal convincere il cuscino ad addormentarsi con lei a svelare i simboli di un dipinto animato, dal perdersi nella luce a ritrovare la propria ombra.

Tante altre novità poi costituiranno l’ossatura del ricco programma del Maggio all’infanzia, che saranno svelate il prossimo 10 maggio durante una conferenza stampa online in programma alle ore 12.

Botteghino

I biglietti per gli eventi del festival Maggio all’infanzia sono disponibili ai botteghini dei teatri e sul circuito Vivaticket.com. Il prezzo degli spettacoli ospitati nello chapiteau del Circo El Grito è di 6 euro, mentre la programmazione al Teatro Kismet di Bari e ai teatri Radar e Mariella di Monopoli ha un costo di 3 euro. Sono invece gratuiti gli spettacoli del Truck theater a Monopoli. Il programma aggiornato sarà sempre disponibile sul sito www.maggioallinfanzia.it.