Una gita in barca a vela riservata a pazienti disabili e affetti da SLA

ASL Bari e Cooperativa Auxilium promuovono insieme un progetto di umanizzazione delle cure

17

BARI – Umanizzare le cure per i pazienti più fragili e aiutare loro a vivere momenti piacevoli e di svago, come una gita in barca a vela, a stretto contatto con il mare. ASL Bari e Cooperativa Auxilium hanno organizzato una veleggiata per i pazienti in Assistenza Domiciliare Integrata con disabilità gravi e affetti da SLA che vengono assistiti dalla Unità operativa di Fragilità e Complessità della ASL, nell’ambito di un progetto di umanizzazione delle cure in corso a loro dedicato.

 

È la prima volta che viene organizzata una iniziativa di questo genere a Bari per persone che hanno una patologia così invalidante. Alla realizzazione della gita in barca a vela hanno contribuito il Comando del Porto di Bari, l’Associazione ConSLAncio e l’Associazione A Vele Spiegate, che ha messo a disposizione tre imbarcazioni, di cui una confiscata di recente alla criminalità organizzata e impiegata per traffici illeciti di persone.

 

La partenza delle barche – attrezzate con tutti i dispositivi di emergenza e di sicurezza – è fissata per domani 9 giugno alle ore 10 presso la sede dell’associazione “A Vele Spiegate” nel porto di Bari dove si terrà un punto stampa.

 

Saranno presenti Antonio Sanguedolce, dg ASL, Michelangelo Armenise,  direttore sviluppo della Cooperativa Auxilium e l’Ammiraglio Vincenzo Leone, Comandante Regionale Guardia Costiera della Puglia e della Basilicata Ionica.