17-18-19 Giugno il patrimonio archeologico in bella mostra

14

PUGLIA -Il patrimonio archeologico in bella mostra.

Frammenti che ruotano attorno alle radici di una storia dal valore inestimabile, incontrano i giorni nostri, trovando la massima espressione nelle Giornate Europee dell’Archeologia (GEA). 

 

Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 giugno alcuni luoghi della cultura afferenti alla Direzione Regionale Musei della Puglia offriranno al pubblico esperienze inedite di visita.

Con l’obiettivo di celebrare le vestigia di un affascinante passato, Musei, Castelli e Parchi Archeologici hanno previsto un interessante cartellone di eventi. «Approfittiamo di queste giornate per proporre un’offerta alternativa a intere famiglie- commenta il Direttore Regionale Musei della Puglia, Luca Mercuri – Racconteremo i nuovi tesori oggetto di recenti scavi nelle nostre aree archeologiche e renderemo fruibili al pubblico tesoretti monetali mai esposti prima d’ora. Un viaggio nella storia passata ricostruita grazie a nuove fonti».

Nel dettaglio:

 Nel Museo Nazionale Archeologico di Altamura a partire da venerdì 17 dalle 8.30 alle 13.30 (ultimo ingresso 12.45), sarà visitabile l’esposizione di alcuni reperti mai stati fruibili prima d’ora, e specificatamente alcuni vasi a figure nere della collezione Loiudice e una bacheca monetiere che espone 52 stateri di argento che coprono un lasso cronologico di oltre centocinquant’anni con una concentrazione maggiore intorno alla metà del IV secolo a.C.  Le monete che costituiscono l’importante tesoretto vedono una preponderanza della zecca di Taranto. Particolare importanza riveste il ritrovamento di esemplari di Crotone, che cronologicamente si collocano non oltre il terzo decennio del IV secolo e per il loro quasi perfetto stato di conservazione, sembrerebbero essere stati tesaurizzati poco dopo l’emissione.  Non mancano stateri della zecca di Sibari e di Thurii.

Presso il Museo archeologico nazionale “Giuseppe Andreassi” e Parco archeologico di Egnazia, sabato 18 giugno, dalle 17.00 alle 19.30 (Ultimo ingresso 18.30), dopo i saluti e una breve introduzione del Direttore del Museo e del Parco, saranno presentati i risultati dell’ultima campagna di scavo 2021 condotta dall’ Università degli Studi di Bari a cura del Direttore della Missione di Scavo e dell’équipe degli archeologi che hanno preso parte alle attività. Seguirà una visita guidata alle nuove aree di scavo. Per l’occasione il Parco sarà aperto anche in orario pomeridiano.

 Nel Parco Archeologico di Monte Sannace, domenica 19 Giugno 2022 dalle 18.00 alle 21.00 (ultimo ingresso alle 20.00)dopo i saluti e una breve introduzione del Direttore del Museo e del Parco, verrà presentato il volume “Monte Sannace. Lavori in corso” e con esso i risultati dell’ultima campagna di scavo 2021 condotta dall’Università degli Studi di Bari e dalla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici a cura dei Direttori delle Missioni di Scavo e dell’équipe degli archeologi che hanno preso parte alle attività. Seguirà, alle ore 19.00, una visita guidata alle nuove aree di scavo. Per l’occasione il Parco sarà aperto anche in orario pomeridiano.