Invito a Corte “Nei segreti della musica – alla corte di Giangirolamo II Acquaviva d’Aragona” domenica 16 ottobre

49

CONVERSANO (Bari) – Domenica 16 ottobre 2022 presso il Castello di Marchione (Conversano) dalle ore 17.30 si terrà la settima edizione del format teatrale “Invito a Corte” dal titolo “Nei segreti della musica – alla corte di Giangirolamo II Acquaviva d’Aragona”. L’evento su idea e testi di Santa Fizzarotti Selvaggi con la raffinata regia e adattamento teatrale di Angela Campanella sarà presentato dal giornalista e scrittore Michele Cristallo, da Santa Fizzarotti Selvaggi e dal presidente dell’Associazione Culturale Incontri, Giancarlo Liuzzi. 

 

Il format, dedicato al principe Fabio Tomacelli Filomarino e in ricordo dell’avvocato Giovanni Ramunni, è un appuntamento ormai consolidato negli anni e in questa edizione rappresenterà in teatro la storia musicale sacra e profana delle corti meridionali e in particolare di quella degli Acquaviva d’Aragona nel corso dei secoli, con particolare approfondimento su autori e compositori conversanesi. I 7 quadri scenici, accompagnati da intermezzi musicali, poesie e danze, ripercorreranno l’evoluzione musicale nel meridione dal periodo bizantino al secolo scorso

 

Saranno le voci di Angela Campanella, Gianni Lenti e Michele Chiusano a portare il pubblico indietro nel tempo per rivivere le atmosfere e i racconti della nobile casata Acquaviva d’Aragona. I quadri scenici saranno interpretati da Giuseppe Cacace, Pierluigi Morizio, Lorenzo Vicenti e Lucia Scarli.

 

I momenti teatrali saranno intervallati da intermezzi musicali a cura di Adriana De Serio (pianoforte), Irina Gorbatenko (soprano), Gaia Giorgi (violino), dal gruppo di musica antica I Menestrelli del 2000, da momenti danzanti a cura di Maria Cristina Sabatini e da Giuseppe Cionfoli (voce e autore del cd “Guardami nel cuore” con testi di Santa Fizzarotti Selvaggi), 

La scenografia sarà arricchita dagli abiti di scena dell’associazione Sensazioni del Sud e dalle raffinate opere degli artisti Giuseppe Cionfoli e Albert Metasani.

 

Saranno consegnati il premio Mediteranneo Federico II al giornalista e direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Oscar Iarussi, il premio Acquaviva d’Aragona in ricordo del giornalista, scrittore e critico musicale Nicola Sbisà (che per anni ha presentato l’evento) e una targa al merito al musicologo Claudio Ermogene del Medico.

 

L’evento, inserito nella cartellonistica estiva di eventi “Borgo d’estate 2022” promossa della città di Conversano, ha ricevuto il patrocinio della Regione Puglia, della città Metropolitana di Bari, del GAL Sud Est Barese, dell’Associazione Crocerossine d’Italia Onlus sezione di Bari, della Fondazione Fizzarotti – Selvaggi, della Fondazione Mimì Andidero e di altri enti ed associazioni del territorio. 

Durante l’incontro sarà anche presentato in anteprima il Cd-rom, promosso dal Comune di Conversano, dal titolo “Nei segreti della musica – in loda degli Acquaviva d’Aragona” contenente raffinati brani inediti del compositore ottocentesco Mario Andrea Acquaviva d’Aragona e intervallate da letture del poema epico di Torquato Tasso la “Gerusalemme Liberata” a cura dell’attore e regista teatrale Vito Lopriore. Alcuni brani saranno eseguiti dal vivo durante lo spettacolo.
 

Ingresso libero su prenotazione: 324-6318635