“Chi è di Scena?”: nel Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia quattro spettacoli di restituzione dei corsi di formazione della Scuola di Arti Sceniche

77

RUVO DI PUGLIA (Bari) – “Chi è di Scena?”, la Scuola di Arti Sceniche del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia si apre al grande pubblico: da venerdì 28 a lunedì 31 ottobre, infatti, il teatro ospiterà la restituzione spettacolare dei corsi di formazione curati dalla Compagnia La Luna nel Letto in collaborazione con La Casa dello Spettatore e realizzati durante la stagione 2021/22. Quattro gli appuntamenti aperti al pubblico, in cui giovani artisti e aspiranti attori, danzatori, drammaturghi daranno prova del proprio talento e della dedizione con cui, durante tutte le settimane di corsi, hanno lavorato sulla propria formazione artistica.  

 

Si parte venerdì 28 ottobre alle ore 20.30 con lo spettacolo Maybe, a cura di Annarita De Michele e realizzato con gli allievi dei corsi di Danza; il giorno seguente, alla stessa ora, sarà la volta di Peter Pan a cura di Paolo Gubello in compagnia degli allievi del corso di Teatro bambini. Domenica 30 ottobre appuntamento alle 18.30 con lo spettacolo Ragazzi Perduti a cura di Salvatore Marci, che vedrà come protagonisti gli allievi del corso di Teatro Adolescenti, mentre lunedì 31 alle ore 20.30 le restituzioni terminano con Visita di condoglianze a cura di Salvatore Marci con gli allievi del corso Teatro Adulti. 

 

L’attività della Scuola di Arti Sceniche del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia prosegue poi, a partire da mercoledì 2 novembre, con una nuova stagione di laboratori e corsi di formazione dedicati a ragazzi e adulti, pensati per coinvolgere gli allievi in un processo formativo ed educativo ampio, con percorsi di crescita individuale e collettiva che, oltre al fare, prevedono l’imparare a vedere insieme e da soli. Ai percorsi teatrali consolidati da tempo – che possono contare su un gruppo numeroso di allievi dai 7 ai 60 anni – quest’anno si aggiunge il corso di voce e dizione, a cura di Maria Pascale, alla scoperta del significato profondo delle parole e quello di scrittura, a cura di Katia Scarimbolo, rivolto a chi non ha affatto un buon rapporto con il foglio bianco. Alla Scuola di Teatro, curata da Salvatore Marci, Annarita De Michele, Paolo Gubello, Maria Pascale si affiancherà quella di Danza, con percorsi di danza classica e contemporanea con Annarita De Michele, aerea, a cura di Roberto Vitelli della Compagnia EleinaD e Feldenkrais per l’acquisizione della consapevolezza attraverso il movimento, con Rossana Farinati.