San Valentino e Carnevale al MArTA

97

TARANTO – Visite guidate, tra i ritratti di Eros e Psyche, Andromeda e Perseo, attraversando i corridoi che raccontano l’amore tribolato di Arianna e Teseo, e poi i riti dionisiaci, la frenesia estatica delle Menadi, e le maschere dal sapore apotropaico di gorgoni e meduse di una delle collezioni più importanti al mondo di antefisse.

Attraverso percorsi tematici dedicati a grandi e bambini, inserite nel costo tradizionale del biglietto d’ingresso, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto si prepara agli appuntamenti con il San Valentino e i giorni che precedono la fine del Carnevale 2023.

Il 14 febbraio, giorno di San Valentino, nella fascia oraria delle 17.30 sarà possibile prenotare la visita guidata in coppia ma anche singola o in gruppo riscoprendo il tema dell’amore interpretato dalle storie di miti e Dei.

 

Il MArTA è pieno di reperti affascinanti che raccontano l’amore in epoca greca e romana, così come è impensabile non rimanere estasiati di fronte ai grandi vasi che raccontano il mito di Dioniso – commenta il direttore regionale musei Puglia con delega al MArTA, Luca Mercuri – e sono sicuro che anche il visitatore abituale del museo tarantino, nell’ambito di questi programmi dedicati a San Valentino e al Carnevale, avrà l’occasione di riscoprire sfumature e gradazioni di una storia riferita a civiltà perdute eppure ancora così presenti.

 

Il 16 e il 21 febbraio il focus si sposta sul Carnevale.

Giovedì 16 febbraio alle 17.30 si potrà prenotare infatti una visita guidata a tema lungo un percorso destinato a far conoscere da vicino il valore della festa, dei rituali di danza, e ad avere come tappa importante anche le vetrine che ospitano le maschere del teatro fliacico italico.

Il 21 febbraio, sempre alle 17.30 il programma è invece tutto dedicato ai bambini dai 5 agli 11 anni (accompagnati da un genitore o adulto facente funzioni e fino ad esaurimento posti). I piccoli potranno partecipare ad un laboratorio didattico in cui conosceranno le maschere greche e potranno cimentarsi a crearne e colorarne alcune. I bambini che parteciperanno a questa attività possono venire al museo anche vestiti in maschera.

Il costo dei biglietti è di 8 euro per gli adulti, 2 euro per utenti dai 18 e 25 anni e gratuito per le categorie previste in normativa.

 

 

 

Nel frattempo torna la possibilità di visitare il Museo anche domenica 19 febbraio. Per tutto il mese di febbraio sarà possibile farlo dalle 9.00 alle 14.00. A marzo saranno reinserite le fasce di fruizione pomeridiana.