Sfilate e Gli avvocati divorzisti in concerto: al via la nuova edizione dello Storico Carnevale di Gallipoli

73

GALLIPOLI (Lecce) – È finito il conto alla rovescia: a partire da mezzogiorno di domani 19 febbraio si entrerà nel vivo della nuova edizione dello Storico Carnevale di Gallipoli organizzato dall’assessorato al Turismo e allo Spettacolo dell’Ente. “Cinématographe. Luci, Camera, Azione” è il tema scelto quest’anno dalla direzione artistica firmata da Alberto Greco, un’edizione organizzata dal Comune di Gallipoli in collaborazione con la Pro Loco di Gallipoli e patrocinata dalla Provincia di Lecce. Il Carnevale di Gallipoli si avvale inoltre del sostegno della Regione Puglia per i Carnevali storici pugliesi.

Domani 19 febbraio, immancabile appuntamento nel centro storico, tra piazza Duomo e la balconata della palazzina municipale: ormai diviene tradizione per la città di Gallipoli accogliere i nuovi regnanti della festa che si presentano alla cittadinanza all’apertura dei festeggiamenti alle ore 12.00 del primo giorno di festa, ricevendo dalle mani del sindaco la chiave della città e lo scettro del governo su tutto il territorio cittadino.  “Re Candallinu” e “Regina Mendula Riccia” incarnano l’immagine della manifestazione gallipolina, acquisendo i propri fantasiosi nomi di rappresentanza dai confetti tipici del carnevale che storicamente venivano lanciati dai signorotti sulla centralissima via Antonietta De Pace, quando la festa anticipava i grandi bagordi interdetti dall’imminente Quaresima. Dopo la lettura del “Regal editto di Re Candallinu” seguirà il corteo che si snoderà da piazza Duomo per le vie della città vecchia, accompagnati dal gruppo storico sbandieratori e musici “Rione Lama” da Oria. Ospiti d’eccezione per questa nuova edizione saranno i componenti del corteo storico Murattiano Pro Loco – Città di Alezio le cui illustri figure della casata Balsamo e della regale coppia Gioacchino Napoleone (meglio conosciuto come Gioacchino Murat), Re di Napoli e di Sicilia e sua illustre consorte Carolina Bonaparte in visita alla città di Gallipoli, in occasione del carnevale, prenderanno parte alla cerimonia.

Alle ore 14.30, corso Roma farà da scenario al primo “corso mascherato”: carri allegorici e gruppi mascherati sfileranno lungo la via principale della città rendendo omaggio non solo alla cinematografia mondiale, ma accendendo un riflettore specifico sugli artisti che hanno reso grande il cinema italiano nel mondo.

Dalla “Famiglia Addams” del Rione stazione Melissano e quello del gruppo mascherato autonomo di Racale al “Ciak, si rigira!” della parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli, nel corso del primo corso mascherato si alterneranno numerosi gruppi mascherati che rallegreranno ancora di più la festa, tra cui Mude Gallipoli con “Caro cinema”, l’associazione Spiriti liberi Melissano con “La febbre del sabato sera – 70 e non sentirli”, Discn’r’roll di Gallipoli con “The greatest showman”, Mely dance di Galatone con “I pirati dei Caraibi”, Mater Lab di Gallipoli con “Akelarre… e la storia continua” e “Unconventional circus” del Rione campo dei fiori Melissano.

Cinque i grandi carri allegorici in gara di prima categoria, ovvero: il giovane team di Fideliter excubat capeggiato dal Maestro Gabriele Cortese e dal Maestro Roberto Perrone con “Arancia Meccanica”, il grandioso team dei Fratelli Coppola, macchina del carnevale per eccellenza guidati dal Maestro Stefano Coppola con “Irreversibile, la settima arte”, il veterano del carnevale Maestro Franco Monterosso che vanta la partecipazione ad oltre 40 edizioni con “Caricature, stelle immortali” , l’emergente team di lavoro capeggiato da Oreste Scorrano figlio artistico delle botteghe artigiane storiche con “L’ultima lacrima” e, infine, il numeroso team di lavoro Siamo noi group, capeggiato dal Maestro Giovanni Pacciolla con “Voglio una vita che sia mia”.

Ancora, ai cinque grandi carri si affiancheranno i cinque di seconda categoria realizzati dalla giovane bottega artigiana della cartapesta: i giovani affiancano i grandi maestri, per garantire il futuro del nostro grande carnevale. I cinque lavori dei team emergenti saranno: “Un ciak dal cielo” del Team Massimiliano Negro, “Bugie dalla regia” del Team Mattia Cortese & Alex Coppola, “Ciak, si scimmia” del Team Nico Negro & Andrea Negro, “Polvere di Stelle” del Team di Stefano Sergi & Luigi Carrozza e “Stanlio e Ollio, guardo gli asini che volano nel ciel” del Team Stefano Spada.

Immancabile la sfilata del corteo funebre de “Lu Titoru”, maschera tipica gallipolina, a cura dell’Azione Cattolica di Sant’Agata, fuori concorso, che rappresenta un tradizionale appuntamento dello storico carnevale.

A concludere la giornata del 19 febbraio, alle ore 20.30 in piazza Tellini, il concerto musicale de “Gli avvocati divorzisti”. Lo spettacolo renderà omaggio ai i grandi maestri del cantautorato italiano: Carlo Adamo, Ruggero Bondi, Dario Ancona e Francesco Pellizzari (rispettivamente voce, piano, basso e batteria) faranno scatenare la piazza coinvolgendo il pubblico con i successi degli anni ’60-70-’80.

Il vicesindaco Tony Piteo con delega al Turismo: “Tutto pronto per il carnevale: un grande lavoro di squadra per uno degli eventi più attesi della nostra città. La maschera tipica gallipolina Lu Titoru che torna a sfilare nel centro storico come un tempo, la partecipazione di cinque carri allegorici di prima categoria e cinque di seconda categoria con un’aggiunta rispetto alle passate edizioni: abbiamo lavorato alacremente per presentare un programma sempre più ricco e accattivante che ha richiesto tanto impegno. Che dire? Tutti a Gallipoli, che la festa abbia inizio!”

Per l’occasione, per le giornate del 19 e del 26 febbraio, la città si è dotata di un piano traffico: “In accordo con la Polizia Locale, l’Amministrazione ha scelto di adottare un piano traffico per permettere non solo ai visitatori di prendere parte alla festa ma anche ai residenti di poter accedere alle proprie abitazioni. È necessario dotarsi di un piano per evitare di trovarsi impreparati dinanzi a questa grande festa che coinvolge tutti, dai più piccoli agli adulti” commenta l’assessore con delega alla Viabilità, Stefania Oltremarini.

Nello specifico, sono state individuate cinque aree principali di sosta: l’area mercatale di via Alfieri, via Pavia e aree limitrofe, per coloro che provengono da Alezio; l’ambito portuale e largo Guardia Costiera per residenti, frontisti ed aventi diritto che percorrono l’uscita “Gallipoli Porto”; l’area parcheggio di via Zacà, per coloro che provengono dalla SS274; il lungomare Galileo Galilei, lungo tutto il tratto della cd. “passeggiata Foscarini” e piazza Matteotti, area a ridosso stazione, per i veicoli delle Autorità e degli invitati alla tribuna d’onore.

 

 

La diretta del carnevale verrà trasmessa in esclusiva in diretta su Telerama