“Cappuccetto Grosso” domenica 26 febbraio a Nardò

59

NARDO’ (Lecce) – Prosegue la rassegna di spettacoli Piccoli sguardi, curata dalla compagnia Terrammare Teatro nell’ambito de La Scena dei Ragazzi, frutto della collaborazione tra Comune di Nardò e Teatro Pubblico Pugliese. Il prossimo appuntamento al Teatro Comunale (corso Vittorio Emanuele II), in programma domenica 26 febbraio (ore 17:30), è Cappuccetto Grosso, uno spettacolo della compagnia Molino d’Arte, liberamente tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm, per la regia di Antonello Arpaia, con Filippo Giordano, Angela Borromeo, Nicola Cifarelli, destinato a famiglie e bambini dai 4 anni.
Lo spettacolo è tratto da una delle fiabe più popolari al mondo e ripercorre le fasi principali della storia, con in aggiunta contenuti sul cibo, sul crescere, sull’affrontare le proprie paure e il chiedere aiuto. Cappuccetto è una bambina che vuole essere coraggiosa a tutti i costi e si oppone a chiunque non creda al suo lato eroico, ha una particolare predilezione per il cibo, che consuma ingordamente per scacciare le proprie paure, vuole essere audace, ma è ingenua e non sa riconoscere il pericolo. Il cacciatore, fiero e un po’ sbruffone, in questa vicenda incontra Cappuccetto anche durante il suo tragitto nel bosco. Il lupo, povero, trasandato, affamato, è un personaggio giocherellone, calcolatore e astuto allo stesso tempo, comico ma spietato.
La storia offre ai bambini l’occasione per ridere di qualcosa che fa paura, di immedesimarsi nei protagonisti al di là di quello che continua ad offrire il classico testo dei fratelli Grimm, e gli permette di partecipare con emotività alle novità della vicenda proprio perché la conoscono da sempre. L’uso stravagante e simbolico degli oggetti scenici e della struttura scenografica alza il tono della vicenda e così le stimolazioni sonore attraverso l’utilizzo di musiche originali.
Come per ogni appuntamento della domenica, lo spettacolo è preceduto alle ore 16:30 dalla merenda “animata” in compagnia di Doraland e i burattini di Carlo, mini-spettacolo ideato da Dora Raho e Carlo Pagliula, uno squisito “minestrone” di fiabe, burattini e…torte. All’insegna di un pomeriggio interamente trascorso a teatro.
Il costo del biglietto è 5 euro. Possono essere prenotati telefonicamente e successivamente acquistati nei giorni di mercoledì (dalle ore 17 alle 19) e sabato (dalle 10 alle 12) oppure al botteghino del Teatro poco prima dell’inizio dello spettacolo. Informazioni e prenotazioni ai numeri 320 8949518 e 389 7983629.