Da Orsara cartoline all’Ambasciata: “Libertà per le donne iraniane”

35

ORSARA DI PUGLIA (Foggia) – All’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran, in via Nomentana 361 a Roma, da Orsara di Puglia arriveranno decine di cartoline: il messaggio che esse recheranno è in favore della lotta di iraniane e iraniani a sostegno dei diritti e della libertà delle donne. L’iniziativa fa parte delle manifestazioni che si terranno a Orsara di Puglia, mercoledì 8 marzo 2023, in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Su proposta di Anna Del Priore, responsabile Cgil per Orsara, il Comune di Orsara di Puglia e la Cgil hanno organizzato tre momenti molto significativi durante la giornata dell’8 marzo: il primo, alle ore 12, si terrà nella Scuola Media del paese, dove la condizione femminile in Iran sarà approfondita da Leonarda Poppa del Gruppo Storico orsarese.

Alle ore 17, nuovo appuntamento in aula consiliare, sul tema “La lunga e coraggiosa lotta delle donne iraniane”. A seguire, poi, si potrà assistere alla proiezione del film “Persepolis”.

Il titolo della giornata speciale che Orsara dedicherà ai diritti è “La latto delle donne iraniane è la nostra lotta”.

“Vogliamo coinvolgere la cittadinanza, e in particolare i più giovani”, ha spiegato il sindaco Mario Simonelli. “La lotta delle donne iraniane è anche nostra, perché ci insegna che nulla è scontato, che occorre ancora progredire sui diritti delle donne in ogni parte del mondo, anche in Italia”.

IL PARCO LETTERARIO. Nel nome dei diritti, della libertà e del talento delle donne, a Orsara di Puglia si terrà anche un’altra iniziativa: domenica 12 marzo 2023, alle ore 18, in aula consiliare si terrà la presentazione del progetto del Parco Letterario Mariateresa Di Lascia. Un progetto che prende il nome della scrittrice, politica e attivista di Rocchetta Sant’Antonio che ci ha lasciato, quando aveva solo 40 anni, il 10 settembre 1994. Al progetto del Parco Letterario intitolato a Mariateresa Di Lascia, vincitrice del Premio Strega col romanzo “Passaggio in ombra”, aderiscono tutti i paesi dell’Unione dei Comuni dei Monti Dauni: Accadia, Anzano di Puglia, Bovino, Candela, Deliceto, Monteleone, Orsara di Puglia, Panni, Rocchetta Sant’Antonio e Sant’Agata di Puglia.

Nell’ambito della manifestazione dedicata al Parco Letterario, sarà inoltre presentato il libro intitolato “Veleno: Klimt tra eros e mistero” di Massimo Gianquitto.