Ritratti Festival di Monopoli, il Brad Mehldau Trio aprirà il 17 luglio la diciannovesima edizione della rassegna

44

MONOPOLI (Bari) – Sarà il super trio jazz guidato dal pianista americano Brad Mehldau, con Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria, ad inaugurare il 17 luglio la diciannovesima edizione del Ritratti Festival di Monopoli, che sino al 3 agosto proporrà una serie di appuntamenti sul tema «fermare il tempo». Il concerto della band sarà uno degli eventi di punta dell’estate monopolitana, presentata questo pomeriggio dall’amministrazione comunale.

Definito dal New York Times il pianista jazz più influente degli ultimi vent’anni, Mehldau, che nel 2019 era stato ospite del Festival Ritratti in versione solo, è stato nominato tredici volte ai Grammy Awards, dove ha trionfato nel 2019 con «Finding Gabriel», ritenuto il miglior album strumentale di jazz. Un disco contenente dieci brani ispirati al Vecchio Testamento suonati con diverse formazioni, cui è seguito nel 2021 «Jacob’s Ladder», una riflessione sulle Sacre Scritture e la ricerca di Dio attraverso una musica ispirata al prog rock.

Protagonista assoluto della scena jazz internazionale, ma con molti punti di contatto col mondo della musica classica (il jazz è arrivato dopo la scoperta di Thelonious Monk, Oscar Peterson e Bill Evans), Mehldau ha appena dato alle stampe un omaggio ai Beatles intitolato «Your Mother Should Know», album solista registrato nel settembre 2020 alla Philharmonie di Parigi. A breve verranno comunicate le modalità di prevendita dei biglietti.