Venerdì 14 aprile a Nardò in scena … di sana e robusta Costituzione

25

NARDO’ (Lecce) – Chiuderà domani, venerdì 14 aprile, la stagione del Teatro Comunale organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. In scena … di sana e robusta Costituzione, un originale spettacolo di e con Salvatore Cosentino che, da padre, racconta la Costituzione italiana al figlio Francesco Saverio attraverso l’Arte di tutti i tempi.

I principi della Carta Costituzionale diventano le tappe di un racconto che ne rivela la storia e il significato attraverso  un originale abbinamento con opere d’arte (tra le altre, di Giotto, Piero della Francesca, Botticelli, Raffaello, Leonardo Da Vinci, Tiziano, Caravaggio, Goya, Delacroix, Modigliani, Picasso, Guttuso, Dalì), di letteratura (Trilussa, Berthold Brecht) e canzoni (De Gregori, De Andrè, Bennato, Jannacci, Gaber, Battiato, Renato Zero) che, “senza saperlo”, provenendo da tempi e ispirazioni differenti, li hanno descritti. Ad esserne, invece, consapevole è il piccolo Francesco, un bambino dagli occhi grandi e curiosi, che apprende e prende dal passato per dispiegare l’attualità, in un vivace dialogo con il papà magistrato, che fa da trait d’union tra l’Arte e il Diritto, tra due diverse generazioni e tra varie epoche culturali.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21. Biglietti in vendita nei punti Vivaticket o al botteghino del teatro (aperto mercoledì dalle 17 alle 19 e sabato dalle 10 alle 12 e il giorno di ogni singolo evento a partire dalle ore 18).