Inaugurata oggi l’area attrezzata per l’attività fisica sulla spiaggia di Pane e Pomodoro

86

BARI – È stata inaugurato questa mattina, sulla spiaggia di Pane e Pomodoro, il “Percorso di vita”, un’area attrezzata per l’attività fisica e il fitness aperta a tutti i cittadini donata al Comune di Bari da Pfizer Italia nell’ambito della campagna di informazione e sensibilizzazione “Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico”, promossa dall’azienda farmaceutica con il patrocinio di Fondazione AIOM e in collaborazione con Susan G. Komen Italia e Europa Donna Italia, che dal 2017 dà voce alle storie delle donne con tumore al seno metastatico.

Come dimostrato da alcune evidenze scientifiche, infatti, nelle persone con tumore l’attività fisica migliora l’aderenza e le risposte alle terapie, contrasta la progressione della malattia, aumenta la sopravvivenza e riduce l’impatto degli effetti collaterali. Per le donne con tumore al seno metastatico l’esercizio fisico rappresenta una risorsa utile per aumentare la forza e la resistenza fisica nello svolgimento di attività quotidiane, gestire il senso di spossatezza e aumentare la propria autostima.

All’evento sono intervenuti il sindaco di Bari Antonio Decaro, l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, la presidente Komen Puglia Linda Catucci e il direttore dell’Unità Operativa di Oncologia Medica dell’Istituto Tumori Giovanni Paolo II IRCCS di Bari Vito Lorusso.

“Oggi inauguriamo una piccola area benessere – ha commentato Antonio Decaro – perché qui le persone possano venire e trovare un po’ di tempo da dedicare a se stesse, al proprio benessere e alla cura del proprio corpo e della propria anima. Il benessere, infatti, è un concetto che va oltre l’attività fisica e riguarda anche lo star bene con se stessi e con ciò che ci circonda. Non è un caso che quest’area sia l’epilogo di un percorso portato avanti con l’aiuto della Komen, che da anni si occupa e si preoccupa della salute delle donne, con un’attenzione particolare alla prevenzione del tumore al seno: desidero ringraziarli per la cura quotidiana che rivolgono alle persone e alla nostra città, con interventi di questo tipo sostenuti anche da aziende private come Pfizer. Mi auguro che qui tante donne e uomini possano trascorrere momenti dedicati al benessere, ma anche alla socialità e alla condivisione, valori che lo sport libero ci ha aiutato a promuovere in questi anni in citta. E chissà che proprio qui area non si possano condividere buoni propositi anche per quanto riguarda la prevenzione, perché stare insieme e prenderci cura di noi vuol dire anche stringere relazioni positive che generano valore, e la prevenzione è un valore che non dobbiamo mai tralasciare di sostenere e diffondere”.

“Questa donazione rientra pienamente nella strategia dell’amministrazione comunale, che in questi anni ha attrezzato per lo sport libero spazi pubblici e luoghi informali in tutta la città – ha proseguito Pietro Petruzzelli -: attrezzi ginnici, percorsi calistenici, playground, tavoli da ping pong e da scacchi per consentire alle persone di tutte le età di fare attività fisica in qualsiasi momento della giornata dedicandosi concretamente al proprio benessere. E se il numero degli sportivi e degli amanti dello sport all’aria aperta continua a crescere, significa che la nostra visione, quella di rendere la città una sorta di palestra a cielo aperto, si sta pian piano realizzando”.

L’area fitness attrezzata realizzata nell’ambito del progetto “Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico” è uno strumento per avvicinare i baresi e tutti quanti noi, non soltanto al mare e all’attività fisica, ma soprattutto al benessere e alla salute, perché se c’è l’esercizio fisico c’è la salute – spiega Linda Catucci, presidente della Presidente Komen Puglia -. Noi portiamo avanti da sempre progetti sulla salute delle donne, e non solo; credo che l’ iniziativa, realizzata grazie alla donazione da parte di Pfizer sia davvero da lodare”.

“L’attività fisica è fondamentale sia per i pazienti con tumore, a cui è dedicata questa iniziativa, che per tutta la popolazione – ha concluso Vito Lorusso direttore Unità Operativa di Oncologia Medica, Istituto Tumori Giovanni Paolo II IRCCS di Bari- . Quest’area fitness attrezzata inaugurata oggi è dedicata alle donne con tumore al seno metastatico; fino a pochi anni fa questa patologia era un evento irrimediabile, ma oggi, grazie alla ricerca abbiamo pazienti che vivono più a lungo. È stato acclarato in maniera scientifica che in queste pazienti l’attività fisica rallenta addirittura la progressione della malattia, attraverso meccanismi mediati su base immunitaria”.

 

L’area fitness è allestita con macchine di ultima generazione che offrono la possibilità di modifica dell’intensità del livello di allenamento a seconda del target di età e capacità, tramite il proprio smartphone, attraverso app gratuita.