Domenica 23 e lunedì 24 aprile torna la Festa della Madonna di Cerrate

125

LECCE – Domenica 23 e lunedì 24 aprile torna la Festa della Madonna di Cerrate, popolare ricorrenza del periodo successivo alla Pasqua che si celebra all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, Bene in concessione al FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano dalla Provincia di Lecce dal 2012.

Dal 2018 – anno di conclusione dei restauri della chiesa e della sua riapertura al culto – la Fondazione ripropone questa grande festa del territorio con la celebrazione della SS. Messa, che quest’anno sarà officiata domenica 23 aprile alle ore 9 da Monsignor Luigi Manca, Vicario Generale della Diocesi di Lecce.

 

Sin dal Medioevo, la Festa in onore della Madonna è strettamente legata all’antica fiera Lu Panieri, che rappresenta per i leccesi e gli abitanti dei comuni limitrofi un tassello di storia locale, un ricordo d’infanzia, una tradizione che si rinnova grazie al FAI. Storicamente un piccolo mercato di “ciambelle, giocattoli, stoviglie, frutta secca e fresca e minuterie varie” – come riporta lo storico e patriota Sigismondo Castromediano – Lu Panieri nella sua versione contemporanea apre all’artigianato, agli antichi mestieri e ai prodotti del territorio: dall’impagliatore di sedie alla ricamatrice, dai produttori di manufatti in ceramica, legno d’ulivo e pietra leccese ai cibi tipici della cucina “povera” salentina.

Terrecotte artistiche, giocattoli in legno, cesti in giunco e ulivo, preziose creazioni realizzate al telaio o al tombolo, gioielli in pizzo, ceramiche, sculture in pietra leccese, saponi artigianali e luminarie salentine; e ancora miele, frutti della terra e delizie locali, dolci e salate, come gli oli, i taralli, la tipica marinatura detta scapece, le pucce con le olive e i pasticciotti: sono solo alcuni de prodotti che si potranno assaggiare e acquistare tra le mura del complesso abbaziale.

 

Importante esempio del Romanico pugliese, l’Abbazia e la sua chiesa restaurata saranno aperte alle visite nell’arco di entrambe le giornate. Un tempo monastero bizantino, poi tipica masseria, l’Abbazia di Cerrate è tornata a raccontare la ricchezza e il fascino dell’identità storica e artistica, culturale e paesaggistica del Salento.

 

L’ ingresso alla fiera è fino a esaurimento posti, pertanto la prenotazione è vivamente consigliata.

Per la Santa Messa, a cura della Parrocchia S. Nicola – Mater Domini di Squinzano,

l’ingresso è libero fino a esaurimento posti.
L’iniziativa è in collaborazione con la Delegazione FAI di Lecce e con l’esperta Sandra Cretì.

Con il Patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Lecce.

Il calendario “Eventi nei Beni del FAI 2023” è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo dei main sponsor BNP Paribas Cardif e Citroen per il primo anno sostenitori del progetto, di Pirelli, accanto al FAI dal 2006, che rinnova per l’undicesimo anno la sua storica vicinanza all’iniziativa, e di Delicius che conferma per il terzo anno il suo sostegno al progetto.

Grazie a Banca Popolare Pugliese per il contributo locale all’iniziativa.

 

Giorni e orari: domenica 23 e lunedì 24 aprile; apertura fiera dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.30); SS. Messa domenica 23 aprile alle ore 9.

Ingressi fiera: Intero € 8,50; Iscritti FAI, National Trust, convenzioni (i 200 del FAI, FAI Donor Card, Corporate Golden Donor, Custode della Bellezza, Louvre), disabili, bambini fino a 5 anni gratuito; Ridotto (6-18 anni) e Studenti (19-25 anni) € 4; Biglietto famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni) € 20;

Ingressi fiera + visita guidata all’Abbazia: Intero € 14; Iscritti FAI, National Trust, convenzioni (i 200 del FAI, FAI Donor Card, Corporate Golden Donor, Louvre), disabili € 5,50; Bambini fino a 5 anni, Custode della Bellezza gratuito, Ridotto (6-18 anni) e Studenti (19-25 anni) € 9,50; Biglietto famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni) € 35.

Ingresso gratuito per chi si iscrive in loco al FAI o rinnova.