Martedì 25 e giovedì 27 aprile due appuntamenti dedicati alla Festa della Liberazione al Museo della Ceramica – Biblioteca Comunale di Cutrofiano

19

CUTROFIANO (Lecce) – Nel Museo della Ceramica – Biblioteca Comunale di Cutrofiano proseguono le attività e gli appuntamenti promossi da 34° Fuso Aps in collaborazione con l’amministrazione comunale e i volontari del Servizio Civile. Martedì 25 aprile alle 10, in occasione della Festa della Liberazione, la Biblioteca parteciperà, insieme alle istituzioni e alle Tessitrici di Cutrofiano, al corteo commemorativo che si snoderà per il centro storico, fino a raggiungere il Parco delle Rimembranze. Qui, innanzi al Monumento ai caduti, oltre al rito consueto della deposizione di una corona d’alloro in ricordo delle vittime di tutte le guerre, verrà presentata l’installazione di papaveri rossi realizzati all’uncinetto dal gruppo informale di signore solerti e laboriose che, una volta a settimana, sceglie di incontrarsi in biblioteca per scambiarsi idee e cooperare alla creazione manuale di un’opera da donare alla comunità. Giovedì 27 aprile alle 19 le Scuderie di Palazzo Filomarini ospiteranno l’incontro “I salentini e la Resistenza. Il dovere della memoria” con Giovanni Leuzzi e tante testimonianze.

Durante il mese si alterneranno eventi e appuntamenti fissi Knit tea – tessere in biblioteca, un’occasione per riconquistare un tempo di lavoro rallentato attraverso il dialogo e la conversazione su libri e cultura gustando tè e tisane (mercoledì alle 18:30), English for beginners, un corso di inglese per principianti dinamico e interattivo (giovedì alle 10), My fairy books, laboratorio di lettura e di inglese rivolto a bambini di età prescolare (sabato alle 10). Tutte le attività cercano di venire incontro alle esigenze della comunità per vivere gli spazi del polo Biblio-Museale di Cutrofiano come luoghi di socialità e incontro dove poter sviluppare interessi e passioni, senza dimenticarne il valore storico-culturale.

Istituito nel 1985 come semplice esposizione di terrecotte tradizionali prodotte in passato dagli artigiani locali, il Museo della Ceramica di Cutrofiano si è arricchito nel tempo attraverso donazioni e acquisti, svolgendo un ruolo importantissimo per la valorizzazione di un’attività che sin dall’antichità ha caratterizzato l’economia locale. Dalla sua fondazione convive con la Biblioteca comunale, in cui esiste una sezione speciale dedicata agli studi sulla ceramica. Suddivisa per tipologie, la collezione abbraccia un arco cronologico che va dal Neolitico al secolo scorso e si compone di quattro distinte sezioni che raccolgono materiale ceramico e strumenti di lavoro proveniente dal territorio di Cutrofiano e da altri centri vicini.