Il 30 aprile al Parco Gondar di Gallipoli il Cosmic Vegan Fest

53

GALLIPOLI (Lecce) – Domenica 30 aprile, per la prima volta in 14 edizioni, parte dal Parco Gondar di Gallipoli il Cosmic Vegan Fest, il festival olistico e veg sul benessere umano e planetario più seguito d’Italia.

Per questo primo appuntamento previsti conferenze, seminari, concerti, cibo etnico e mercatino cruelty free, sulle tematiche della salute, del benessere e delle pratiche eco-sostenibili, che apre il sipario della bellezza in Puglia con una festa all’insegna della condivisione, del lavoro interiore e del divertimento. Una grande festa durante tutta la giornata che vede coinvolti importanti operatori olistici regionali, nazionali e internazionali impegnati in massaggi, yoga, meditazione, teatro, conferenze con medici, proiezioni video, cibo etico e mercatino cruelty free.

 

L’onironauta è la traccia attraverso la quale si dipanerà l’edizione 2023 del Festival: colui che è in grado di esplorare e addirittura, in alcuni casi, di governare il proprio sogno, scegliendo consapevolmente come agire. Sulla scia di questo tema, ospiti eccezionali animeranno le attività del Cosmic Fest.

 

Minotauro Shaman, proveniente dagli insegnamenti di Carlos Castaneda, è il protagonista della familia Azul insieme al messicano Agustin Chaman, uno degli esperti più conosciuti in Italia rispetto alla tematica di come lavorare all’interno del sogno, per trarre grandi evoluzioni anche nella realtà concreta.

Marco Cesati Cassin, per un seminario a dir poco entusiasmante attraverso il quale ci si connetterà con la propria parte sottile del Karma per trasmutarla, e si apprenderanno le tecniche per connettersi con le anime “defunte” che defunte non sono.

Antonio Bilo Canella, uno dei protagonisti assoluti degli ultimi anni della scena teatrale-poetica italiana nell’ambito della spiritualità, sarà protagonista, insieme a Paolo Bardella, di “Lo Spirito Si Fa Carne” – Atti Poetici Oracolari: spettacolo – cerimonia spirituale interattivo dove la poesia si fa carne anche negli spettatori.

 

Spazio anche alla musica, con live e djset a chiudere il Festival. Dalle 22:00, Officina Zoè in concerto, il gruppo storico salentino che ha dato grande linfa alla riscoperta delle tradizioni musicali, in una ricerca costante verso la trance e la ciclicità insita nel ritmo arcano dei tamburelli.

A seguire, dj set della producer Giulia Regain, eclettica e creativa, una pioniera nell’anima, una delle prime dj donne che ha fatto girare i dischi dalla Riviera Romagnola in tutta Europa, e successivamente Ibiza, Mykonos, New York, Miami, Dubai, Ginevra, Lugano, St.Moritz, Courmayeur, Lione, Portogallo, Messico, Mauritius, Marocco, Tunisia, Albania, Lituania, Grecia, Svizzera, Emirati Arabi. Per chiudere il cerchio, nel suo percorso di vita fatto di Psicologia (Laureata in Scienze del comportamento delle relazioni sociali) e del mondo olistico, dopo anni di studi, meditazioni e ricerca fa entrare la “Magia” nella sua carriera.

 

Tutto il programma completo qui: https://www.cosmicveganfest.it/cosmic-gondar.html

 

Il Cosmic Vegan Fest non finisce qui! Dopo nuove tappe in Italia, ritornerà al Parco Gondar il 14, 15 e 16 luglio per una tre giorni ancora più ricca di approfondimenti e ospiti!

 

Ingresso libero.