Concorso Internazionale di Esecuzione Pianistica “Premio Mauro Paolo Monopoli

Primo premio alla pianista vietnamitaHo Khanh Van , secondo premio al russoArtem Kuznetsov, terzo premio alla pianista giapponese HanaIgawa

70

BARLETTA (BAT) – Grande successo per il 26.mo Concorso Internazionale di Esecuzione Pianistica “Premio Mauro Paolo Monopoli, organizzato dall’Associazione Cultura e Musica “G.Curci” in collaborazione e con il Patrocinio del Comune di Barletta, della Regione Puglia, del Ministero della Cultura, della Buzzi – Unicem, della Fondazione Megamark onlus, e dell’Associazione Barletta Ricettiva , con i vari Premi Speciali offerti  dalla professoressa Maria Rita Lamonaca  e dall’ingegnere Luca Dimiccoli che si è svolto nella splendida cornice del teatro Curci di Barletta

L’Orchestra Sinfonica Soundiff – Diffrazioni Sonore, magistralmente diretta dal maestro Benedetto Montebello, in un teatro gremito, ha fatto da cornice ai tre finalisti della serata conclusiva del 26.mo Concorso Internazionale di Esecuzione Pianistica “Premio Mauro Paolo Monopoli”  manifestazione che porta ogni anno alla ribalta la città di Barletta in tutto il mondo, proiettandola in una dimensione veramente internazionale.

Livello altissimo quello riscontrato dalla Giuria Internazionale formata dai maestri Susan Shu Cheng Lin(Taiwan), Bertrand Giraud (Francia), Roberto Corlianò (Italia), Vittorio Costa  (Italia), Lorenzo Di Bella   (Italia),   Benedetto Montebello  (Italia),  e  FrancescoMonopoli (Italia), che si è trovata a giudicare partecipanti , provenienti da Corea del Sud, Ucraina, Italia, Germania, Vietnam, Romania, Giappone, Australia, Russia, Messico, Armenia, Gran Bretagna, Bulgaria e Cina, che   hanno espresso una sensibilità artistica e musicale di altissimo livello e qualità tecnico espressiva mai riscontrate negli anni precedenti, rendendo veramente difficile il compito della Giuria.

Ad aprire la serata, presentata da Floriana Tolve, è stata la giovanissima pianista vietnamita Ho Khanh Van, la più giovane dei tre,  appena 20 anni, vincitrice di tantissimi premi in Concorsi Nazionali ed Internazionali, perfezionatasi  con musicisti prestigiosi e allieva di  Stepan Simonyan all’Università di Musica di  Amburgo, che ci ha regalatounaraffinata, coinvolgente e frescainterpretazionedel concerto Concerto n. 4  in Sol Maggiore Op. 58 di Ludwig van Beethoven  coinvolgendo sia la Giuria che il pubblico che affollava il teatro.

E’ toccato poi al pianista russo/texano  Artem Kuznetsov, 33 anni,  uno dei pianisti più premiati, nei più prestigiosi Concorsi Pianistici Internazionali, artista eclettico e  virtuoso della tastiera, ammaliare il pubblico  con la sua romantica , tranquilla, meditata e melanconica esecuzione del Concerto n. 1 in Mi Minore Op. 11 di Chopin.

A concludere la serata è stato poi la pianista giapponese HanaIgawa, 30 anni, che con  ilConcerto n. 5 in Mi bemolle Maggiore Op. 73 “Imperatore”,  che con una padronanza interpretativa ricca di colore ha coinvolto il pubblico che l’ha a lungo applaudita .

Al termine della serata la prestigiosa Giuria Internazionale, ha deciso di assegnare Primo Premio alla pianista vietnamita Ho Khanh Van, a lei va il premio offerto dalla Buzzi Unicem e il Premio Nuovo IMAIE di diecimila euro, per un progetto tour di sei concerti, un ennesimo riconoscimento per il lavoro  fatto negli anni dall’Associazione Curci, che gli permetterà di realizzare un tour di concerti  in tutt’Italia.  A lei è andato anche il Premio del Pubblico, offerto quest’anno dalla professoressa Maria Rita Lamonaca insieme ad un concerto con l’Orchestra Soundiff – Diffrazioni Sonore. Secondo Premio al russo/texano Kuznetsov Artem  a cui è andato il premio offerto dalla Fondazione Megamark onlus e Terzo Premio alla giapponese IgawaHana, offerto dalla  Direzione Artistica dell’Associazione Cultura e Musica G. Curci.

Il Premio Speciale  “Arturo Benedetti Michelangeli”, offerto dal m° ing. Luca Dimiccoli, è andato al pianista coreano  Park Jeongroe alla pianista giapponese OtaSaya , tre i semifinalisti premiati dalla Buzzi Unicem : la giapponese Yuki Mihara, l’italiana Federica Reale e la giapponese Sayaka Yamashita

 

Un plauso particolare va alla spettacolare e giovanissima Orchestra Sinfonica Soundiff – Diffrazione Sonore, (oltre 45 elementi), composta da artisti del nostro territorio in maggioranza under 35, unica realtà pugliese orchestrale riconosciuta dal Fus, diretta dal m° Benedetto Montebello.

Per la consegna dei Premi ai vari vincitori, sono intervenuti per il Comune  di Barletta, il Vice Sindaco dott. Giuseppe Di Leo, l’Assessore ai Servizi Sociali dott.ssa Rosaria Mirabello, il dott. Domenico Ingegno, Direttore della Buzzi – Unicem, stabilimento di Barletta,  il dott. Michele Sardone in rappresentaza della Fondazione Megamark –Onlus e del  Cavaliere Giovanni Pomarico e Raffaele Rizzi Presidente dell’Associazione Barletta Ricettiva  che con le loro parole hanno reso omaggio a questa ormai tradizionale realtà che ogni anno proietta Barletta in un contesto veramente internazionale.